BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Classifica Serie B/ I risultati delle partite e i marcatori aspettando Spezia-Avellino (17ma giornata)

Risultati Serie B: i marcatori delle partite della diciassettesima giornata e la classifica del campionato cadetto. Due pareggi negli scontri diretta in vetta a Lanciano e Crotone

Francesco Tavano: l'Empoli è impegnato a Crotone (Infophoto) Francesco Tavano: l'Empoli è impegnato a Crotone (Infophoto)

Manca solamente il posticipo del lunedì sera tra Spezia e Avellino per la chiusura della diciassettesima giornata del campionato di serie B. Le partite più sentite di questo turno sono finite entrambe in pareggio per 1-1, stiamo parlando ovviamente dei confronti tra Crotone ed Empoli e tra Lanciano e Palermo. Nel match dell’Ezio Scida i toscani vanno in vantaggio con Maccarone ma vengono rimontati nella ripresa da Crisetig grazie a un calcio di rigore; al Biondi, il solito Belotti mette in rete di testa lo 0-1 e, nei minuti di recupero, Turchi riesce a riportare in parità il risultato. Momentaneamente la classifica al vertice rimane invariata: l’Empoli a 32 punti, Palermo a 31 e Lanciano a 30, Avellino e Crotone seguono a pari merito a quota 28. Nell’anticipo di ieri sera, il Cesena (25) non è riuscito a imporsi sul Padova (16) che ha portato a casa 3 punti grazie alla rete di Pasquato. Altri due incontri sono finiti in parità: Cittadella (17)-Trapani (22) terminata 2-2 e Juve Stabia (8)-Bari (18) finita 1-1. Continua la striscia positiva del Pescara (25) che ha vinto in trasferta contro il Siena (21) per 1-3. Il Novara (17) è tornato alla vittoria dopo 13 giornate contro il Modena (21), la gara del Piola è finita 1-0 grazie alla rete di Rubino. Trova 3 punti preziosi in chiave salvezza anche la Ternana (18) che interrompe la serie positiva del Latina (26) che durava da 13 giornate: Masi mette a segno l’unica rete della gara che decreta la vittoria degli umbri. Vince il Brescia (20) contro la Reggina (13) per 2-1 e il Carpi (20) per 1-0, nella sfida casalinga contro il Varese (23). Clicca qui per i risultati finali e i marcatori delle partite della diciassettesima giornata di Serie B, e clicca qui per la classifica di Serie B aggiornata.

Finale drammatico a Lanciano, dove la Virtus raggiunge il Palermo (1-1) proprio negli ultimi secondi di gioco. Un gol con pesanti effetti sulla classifica nelle prime posizioni, anche se i rosanero si lamentano protestando per una presunta irregolarità del gol.

Il Cittadella pareggia per la seconda volta contro il Crotone (2-2). Merita anche stavolta di Di Roberto, che trasforma con un tiro lento ma preciso e beffardo il portiere siciliano. Il Trapani protesta: il fallo in effetti è stato commesso fuori area, era punizione dal limite.

Il Bari agguanta il pareggio (1-1) contro la Juve Stabia grazie al gol realizzato da Marotta, che approfitta dell'errore piuttosto grave del portiere delle Vespe, Calderoni.

Dura poco il pareggio in Cittadella-Trapani. I siciliani tornano in vantaggio (1-2), naturalmente per merito del bomber Mancosu che finalizza un'ottima azione di Nizzetto.

Un colpo di testa del difensore Masi porta in vantaggio la Ternana contro il Latina, che vede ora seriamente a rischio la sua lunga striscia di imbattibilità.

Il Cittadella raggiunge il pareggio contro il Trapani al 20' minuto del secondo tempo grazie a una splendida punizione di Di Roberto, che lascia a bocca aperta tifosi e avversari (1-1).

La Reggina raggiunge il Brescia al Rigamonti. Il gol che vale l'1-1 è stato segnato al 14' minuto del secondo tempo da Sbaffo, che ha risolto una mischia grazie ad un assist di Rigoni che gli ha permesso di colpire.

E sono tre del Pescara con il gol di Maniero, il terzo attaccante del tridente che va a segno oggi rimettendo in sicurezza una partita che il gol irregolare di Giacomazzi pareva poter mettere a rischio.

Palermo in avanti grazie al gol di Belotti che riesce a spostare gli equilibri di una partita importantissima, con una bellissima incornata di testa sul corner battuto da Verre.

E' forse presto per dire se il Brescia romperà il digiuno di vittorie che dura da sei gare, ma il gol di Caracciolo su rigore con un tiro potentissimo mette le cose sul giusto binario. Ottava rete stagionale, e leonessa avanti.

Incredibile svista dell'arbitro Fabbri che convalida un gol viziato da un nettissimo fallo di mano di Guillermo Giacomazzi che controlla con il braccio largo un pallone vagante in area di rigore del Pescara e da due passi trafigge un impotente Belardi.

Cittadella che va sotto contro il Trapani grazie al gol di Rizzato che proprio nel peggior momento della squadra siciliana pesca il jolly. Gran pallone di Nizzetto che arriva sui piedi del fluidificante trapanese che tira una bordata proprio all'incrocio dei pali. 

Raddoppio del Pescara con un bel tiro di Politano dalla distanza, chirurgico per precisone e potentissimo sul palo del portiere, non lascia scampo a Lamanna un po' poco reattivo nella circostanza a dire il vero.

Bruttissima uscita di Gomis che libera Maccarone solo davanti alla porta spalancata in posizione centrale. Si vede che Natale si sta avvicinando, per Big Mac regalo anticipato. Con la meraviglia negli occhi l'attaccante non si fa problemi a scartarlo e segna la rete più facile della carriera.

Bel gol di Ragusa (sesto in campionato per lui, grande stagione) che insacca proprio dopo un duetto con Maniero.

Gran gol del Novara con il solito Rubino che è bravissimo a girare di testa in rete un assist direttamente su calcio di punizione di Buzzegoli. Gol di grande fattura tecnica ed atletica per l'intramontabile Rubino.

Vantaggio Carpi sul Varese alla prima vera occasione dopo soli quattro minuti grazie a un super assist di Mbakogu che serve il pallone a Sgrigna che con un pallonetto delizioso la mette alle spalle di Bastianoni a cui lemme lemme resta solo da raccogliere il pallone in fondo al sacco.

Passa subito in vantaggio la Juve Stabia sul Bari con un bel gol di Baraye grazie a una bella accelerazione di Sowe che mette in mezzo un bel pallone per Baraye che non perdona e sigla l'1-0 per le Vespe.

La diciassettesima giornata di serie B è cominciata ieri sera con l'anticipo Cesena-Padova, finito con il colpaccio degli ospiti grazie al gol di Pasquato al 9' minuto del secondo tempo. Successo prezioso per una squadra in difficoltà, brutta frenata invece per il Cesena. Oggi sono in programma altre nove partite, che cominceranno tutte alle ore 15.00: Brescia-Reggina, Carpi-Varese, Cittadella-Trapani, Crotone-Empoli, Juve Stabia-Bari, Lanciano-Palermo, Novara-Modena, Siena-Pescara, Ternana-Latina. Al Rigamonti la partita tra Brescia (17) e Reggina (13) oppone due formazioni che stanno faticando a rispettare le aspettative: i calabresi si trovano addirittura al penultimo posto ed hanno appena richiamato in panchina Atzori, ma le Rondinelle non se la passano molto meglio. Il Carpi (17) ospita il Varese (23) con l'obiettivo di invertire la brutta tendenza nelle partite casalinghe, ma i lombardi vogliono continuare a sfruttare l'effetto del cambio di allenatore. Il Cittadella (16) deve invece tenere lontana la zona calda, ma contro il Trapani (21) che tanto bene ha fatto a San Siro in Coppa Italia non sarà facile, anche perché i siciliani saranno ancora su di morale. Quello tra Crotone (27) ed Empoli (31) è certamente uno dei big-match della giornata: partita impegnativa per la capolista sul campo dei calabresi che vogliono continuare a scalare posizioni. Situazione ben diversa per Juve Stabia (7) e Bari (17): situazione delicatissima per le Vespe ultime in classifica, che da poco hanno chiamato in panchina Pea, ma anche il Bari deve far risultato per tenere lontane le zone calde. Il secondo big-match della giornata sarà quello tra Lanciano (29) e Palermo (30): la terza ospita la seconda in un incontro che profuma di sfida-promozione, anche se le aspettative ad inizio stagione erano ben diverse. Proseguirà la favola del Lanciano o il Palermo imporrà le gerarchie? Tra Novara (14) e Modena (21) Calori cerca la prima vittoria sulla panchina dei piemontesi, necessario per allontanare la zona playoff, ma logicamente Novellino avrà idee diverse: gli emiliani non vincono da quattro giornate, dunque anche loro hanno bisogno di invertire la tendenza. Partita che profuma di serie A è quella tra Siena (21) e Pescara (22), anche se finora la classifica non è esaltante per nessuna delle due squadre: l'obiettivo comune è dunque la vittoria, per rimanere in scia alle prime posizioni e alla zona playoff. Infine Ternana (15)-Latina (26): gli umbri vogliono allontanare i bassifondi, ma i laziali sono imbattuti da tredici giornate e cominciano a sognare in grande. Chiuderà il programma il posticipo del lunedì (ore 20.30) Spezia (23)-Avellino (28): una partita da zona playoff tra due squadre reduci pure dai successi in Coppa Italia, con in palio punti per continuare a volare in alto, specie per gli irpini che potrebbero approfittare degli scontri diretti delle altre prime della classifica.