BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Roma-Fiorentina: gli assenti (Serie A, quindicesima giornata)

Adem Ljajic (Infophoto) Adem Ljajic (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI ROMA-FIORENTINA (SERIE A 2013-2014, 15ESIMA GIORNATA): NOTIZIE ALLA VIGILIA – Dopo gli anticipi di ieri sera, si ricomincia dall’appuntamento dell’ora di pranzo tra Roma e Fiorentina che si giocherà alle ore 12.30 allo stadio Olimpico. La Roma è stata superata in campionato dalla Juventus a causa della striscia degli ultimi pareggi e si ritrova a dover fare i conti contro una delle squadre brillanti del campionato. I giallorossi oggi affronteranno la Fiorentina ma non dimentichiamoci che deve incontrare ancora le cosiddette big Juventus e Milan. C’è da dire che i ragazzi di Rudi Garcia non hanno mai sbagliato negli scontri diretti (vedi Napoli, Inter e Lazio) ma la viola vuole assolutamente raggiungere il terzo posto che lo scorso anno si è visto soffiare nelle ultime giornate dai rossoneri di Allegri tra le polemiche. I bianconeri hanno allungato le distanze dalla seconda in classifica e quindi la Roma farà del proprio meglio per restare salda alla seconda posizione, in agguato c’è il Napoli che spera in un passo falso dei giallorossi per andare a pari merito a quota 31. Il fischietto della gara di domani è affidato al signor Orsato e le bandierine a Tonolini e Di Fiore.

QUI ROMA - Rudi Garcia non vuole pensare al balzo in avanti della Juventus, “Dobbiamo pensare a noi, domani c’è la Fiorentina”, ha dichiarato il tecnico che sta cercando di capire quali saranno gli undici più in forma da schierare nello scacchiere anti-viola. Totti è rientrato in gruppo e ha partecipato a pieno titolo agli allenamenti degli ultimi giorni ma la sua convocazione è ancora in dubbio. Resta indisponibile Balzaretti perciò al suo posto dovrebbe essere ancora schierato Dodò, mentre De Rossi, Bradley e Gervinho hanno svolto un lavoro differenziato per evitare guai muscolari in vista del big match di domani. Ora andiamo a vedere le statistiche per capire che tipo di gioco potrebbe impostare la Roma. I capitolini effettuano un possesso palla medio a partita del 50% sui 90 minuti totali, per quanto riguarda la fase offensiva, tirano nello specchio della porta 6 volte su 15 e hanno una supremazia territoriale di 12’:09’’. Le palle giocate in media sono 664 e la percentuale dei passaggi riusciti ammonta al 73,1%. Il gioco impostato da Rudi Garcia non prevede quindi un possesso palla nauseante in attesa dell’apertura dei varchi difensivi, ma vuole puntare più su ripartenze veloci per innescare la gli attaccanti.

QUI FIORENTINA – L’obiettivo dei viola è quello di rimanere attaccati al treno delle prime in classifica per una possibile qualificazione nei preliminari di Champions. La strada è ancora lunga e ci sono più squadre in ballo per questo obiettivo, I ragazzi di Montella hanno tutte le carte in regola per poter affrontare la massima competizione europea e di certo combatteranno fino alla fine. Pasqual ha recuperato a pieno e sarà schierato titolare nella partita di domani, rimane in forse il cileno Pizarro e, se non dovesse recuperare, Borja Valero potrebbe occupare la posizione di centrocampista centrale e subentrerebbe Vargas nel tridente al fianco di Rossi e Cuadrado. Dopo aver scontato la squalifica di settimana scorsa, Aquilani torna in campo dal primo minuto. Stando ai dati statistici medi a partita, la Fiorentina effettua un possesso palla che ammonta al 50% dei minuti totali di gioco, le palle giocate sono 632 e i passaggi andati a buon fine sono il 71,3%. Per quanto riguarda la fase d’attacco, i tiri nello specchio della porta sono 5 su un totale di 13 tentativi e la supremazia territoriale è di 13’:03’’. L’uomo più pericoloso di questa formazione è Giuseppe Rossi che ha all’attivo 12 gol su un totale di 43 tiri trai pali delle porte avversarie.

© Riproduzione Riservata.