BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Torino Lazio: i ballottaggi (Serie A, 15esima giornata)

Le probabili formazioni di Torino-Lazio: le ultime novità sulla partita valida per la quindicesima giornata del campionato serie A. Il fischio d'inizio all'Olimpico è previsto per le 15.00

Vladimir Petkovic (Infophoto) Vladimir Petkovic (Infophoto)

Nessun ballottaggio in vista per Giampiero Ventura nè per Vladimir Petkovic. Gli allenatori hanno le idee chiare, almeno sembra: nella Lazio pare che tutto faccia propendere per l'esclusione di Hernanes, mentre partirà dalla panchina Keita Balde Diao. Ventura ha gli uomini contati, difficile dunque che il tecnico ligure faccia esperimenti proprio oggi, con il turno casalingo e la possibilità di fare tre punti importanti.

La Lazio ha 17 punti e il Toro 16:  la squadra di Petkovic sta deludendo e a Formello non si respira un bel clima, soprattutto dopo la sconfitta casalinga contro il Napoli (2-4). D’altro canto i granata stanno ben figurando, ma hanno raccolto meno di quello che meriterebbero. – Reinventato nel ruolo di “falso nueve” da Giampiero Ventura, si sta rendendo protagonista di un campionato strepitosio: ha all’attivo 8 gol e 4 assist. I tifosi del Toro sono aggrappati a lui e sperano con tutto il cuore di non dover sudare, come spesso avviene dalle loro parti, la salvezza.  – Lulic è un jolly. È l’uomo chiave della Lazio. Nelle settimane d’assenza Petkovic e tifosi ne hanno sentito fortemente la mancanza e il gioco della Lazio ha accusato il colpo. Per lui quest’anno 2 gol e un assist. Non fosse stato fermato dai problemi fisici, il suo score sarebbe stato sicuramente più corposo.

La quindicesima giornata di Serie A prosegue dopo gli anticipi del venerdi e del sabato: alle 15 si gioca Torino-Lazio, sfida importante per le posizioni immediatamente sotto quelle che qualificano all'Europa League; ma che di fatto è anche una sfida per allontanare lo spettro della zona retrocessione, che non è poi lontanissima e anzi è una realtà con cui i granata - come da previsioni della vigilia - devono affrontare e così i biancocelesti, in una crisi di risultati che li ha portati a ottenere una sola vittoria nelle ultime nove partite. Arbitra Tagliavento.

Giampiero Ventura non ha parlato alla vigilia di quella che è una partita delicata; il suo posto, se così si può dire, l'ha preso Omar El Kaddouri protagonista delle ultime giornate, con doppietta al Catania e "mezzo" gol al Genoa, perchè poi la Lega lo ha assegnato a Farnerud. "Ci abbiamo scherzato", ha detto, "ma alla fine conta il bene della squadra e non chi segna". Sulla partita ha avvisato: "La Lazio è una grande squadra, gioca molto bene come contro il Napoli, dove ha pagato un po' di sfortuna. Il loro momento è delicato, ma hanno tutte le qualità per saperlo gestire. Dovremo fare molta attenzione". Il tecnico ligure schiera la formazione tipo: Cerci-Immobile con lo stesso El Kaddouri che come di consueto trasforma il 3-5-2 in un modulo con il trequartista, dando anche una mano a una mediana nella quale Vives è sempre più il leader e Farnerud un mediano prezioso. Confermato Basha sulla destra, a sinistra Pasquale con Glik che torna a prendersi il centro della difesa, in compagnia di Moretti e Darmian. 

Turno di riposo per D'Ambrosio, forse anche per lasciarlo tranquillo in questi giorni nei quali si parla con insistenza di un suo passaggio alla Roma già nel corso del calciomercato di gennaio. Con lui ci sono i solilti: Barreto e Meggiorini sono due fedelissimi di Ventura e dunque conoscono perfettamente gli schemi del tecnico, Bellomo ha già segnato un gol pesante in questo stadio (contro l'Inter) ma per ora deve sgomitare per trovare un po' di spazio. Ci sono poi Rodriguez e Maksimovic per rimpolpare il reparto difensivo. 

Sempre squalificato Gillet, ma il fatto che rientrerebbe nel 2017 (ha 34 anni e il condizionale è d'obbligo) fa sì che questa assenza non possa essere contata come davvero decisiva. Per il resto, fuori Bovo e Larrondo che rivedremo solo nel 2014.