BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Torino-Lazio (1-0): i voti della partita (Serie A 15^ giornata)

Foto InfophotoFoto Infophoto

Sempre reattivo tutte le volte che viene chiamato in causa, protetto da un’ottima retroguardia resta in tutto il secondo tempo sotto pressione ma non ne lascia passare una.

Puntuale nell’intervenire senza mezzi termini per liberare l’area dalle minacce avversarie. Attento e pulito nel gioco, buona gara.

Uomo partita visto che il suo gol decide la vittoria dei granata. Nel secondo tempo pensa solo a difendere e svettare su tutti i palloni alti che intercetta alla grande.

Anche il terzo difensore del pacchetto difensivo di Ventura si guadagna una buon voto in pagella riuscendo a tamponare le incursioni della Lazio e proteggere il risultato.

Molto bene in fase difensiva, dal secondo tempo si trasforma in vero e proprio terzino di una difesa a 5, tra i migliori nei tackle con 3 tentativi positivi.

Gestisce il centrocampo granata con precisione lungo tutto il primo tempo, nel secondo come l’intera squadra si dedica solo alla fase difensiva facendo densità in mezzo al campo.

Prestazione di quantità, viene richiamato da Ventura per ridare freschezza al centrocampo in una fase di gioco di piena sofferenza.

(dal 68’) BRIGHI 6: gioca gli ultimi 20’ minuti dando forze nuove alla metà campo granata, dal suo cambio infatti la squadra riesce a proporre più contropiede.

Buona prestazione del centrocampista svedese, dinamico e abile nel dribbling che crea superiorità numerica. Cala nella ripresa e viene sostituito. (dall’80’) S. MASIELLO: S.V.

D’AMBROSIO 6.5: prestazione in linea con le ultime, continua lasciare il segno questo esterno di 25 anni. Oggi serve l’assist per il gol di Glik e mette i bastoni tra le ruote a Lulic e Keita.

Gioca una gara solo sufficiente perché avrebbe potuto sfruttare meglio le occasioni capitategli, resta comunque la colonna portante di questo Toro.

Chiamato poco in causa, si muove male e non trova l’intesa con i compagni.

(dal 53’) MEGGIORINI 6: entra per dare più aiuto alla fase difensiva rispetto ad Immobile, decisivo sui calci d’angolo avversari e pronto a fare pressing sui portatori di palla della Lazio.

Schiera una squadra compatta disposta a soffrire fino all’ultimo pur di conquistare i tre punti. Va in gol nel primo tempo e avrebbe potuto anche raddoppiare in un altro paio di occasioni.