BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Chievo-Palermo (1-1): i voti e il tabellino della partita (Serie A, 25esima giornata)

Pubblicazione:sabato 16 febbraio 2013

Cyril Thereau, quinto gol in campionato (Infophoto) Cyril Thereau, quinto gol in campionato (Infophoto)

PAGELLE CHIEVO-PALERMO (1-1): I VOTI E IL TABELLINO DELLA PARTITA (SERIE A, 25ESIMA GIORNATA) - Finisce 1-1 tra Chievo e Palermo nell'anticipo della 25esima giornata: i veneti salgono così a quota 29 punti, 19 per il Palermo che passa in vanataggio con Formica ma viene ripreso da un rigore di Thereau.

VOTO PARTITA, 5.5: per lunghi tratti partita molto noiosa, si salva l'inizio del secondo tempo grazie all'arrembaggio del Chievo. Per il resto, regna la paura di perdere, e di conseguenza si assiste ad un'infinità di errori individuali e di squadra che certo non alzano il livello del match.

VOTO CHIEVO, 5.5: gioca solo 20 minuti, e se avesse esteso a tutta la partita quella stessa intensità e decisione, probabilmente avrebbe vinto. Invece si perde in errori e sciocchezze che gli fanno perdere 2 punti.

VOTO PALERMO, 5.5: più un punto guadagnato, che due persi, dato che dopo il gol iniziale, rinuncia a giocare, affidandosi a ripartenze sporadiche, il più delle quali gestito male. Si sveglia troppo tardi, negli ultimi dieci minuti, quando ormai il pareggio sembra l'unico esito possibile.

VOTO ARBITRO, SIG. TAGLIAVENTO, 6: partita onesta e regolare, facile da gestire.

PAGELLE CHIEVO

Puggioni, 6: praticamente inoperoso, non può assolutamente nulla sul gol di Formica

Andreolli, 6: diligente e ordinato in ogni intervento

Dainelli, 6: guida la sua difesa con qualche affanno nel primo tempo, decisamente migliora nella ripresa

Acerbi, 5: il peggiore dei tre dietro, visto che regala il gol al Palermo, e commette diversi errori ingenui

N. Frey, 6: spinge poco, ma quando lo fa si sente, come in occasione del rigore procurato

Guana, 6: è l'unico che nel primo tempo prova a giocare con la testa, mentre nel secondo dirige con precisione le offensive dei suoi

Hetemaj, 5: d'impaccio, tanto che quando esce il Chievo spicca il volo

Cofie, 6: un'altalena all'interno dei 90 minuti, dato che alterna fasi di grande pressione e onnipresenza, a fasi di totale assenza dal rettangolo di gioco

Jokic, 5.5: di davvero positivo, solo il cross che porta al rigore

Thereau, 6: partita dai due volti: pallido e incolore quello del primo tempo, quando aleggia stancamente intorno all'area, decisivo e devastante quello del secondo, quando segna e crea terrore con i suoi movimenti a svariare

Paloschi, 5: partita impalpabile, tocca pochissimi palloni e non riesce a imporsi tra le maglie avversarie

dal 67' Luciano, 5.5: compassato, rischia il dribbling poche volte e lo esegue ancora meno

dal 45' Pellissier, 6.5: cambio decisivo, muta il volto della squadra con i suoi movimenti in profondità che danno finalmente respiro ad una manovra fin lì asfissiante ed asfissiata

All.: Corini, 5.5: partito male, geniale la mossa di Pellissier che ridà ariosità alla manovra. Ma non si capisce il cambio tra Paloschi e Luciano, che fa ripiombare il Chievo in un'immobilità tattica proprio quando la rimonta sembrava a portata di mano


  PAG. SUCC. >