BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MONDIALI SCI NORDICO/ Fauner: punto su Hofer, Pellegrino e le saltatrici (esclusiva)

Pubblicazione:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

 

Quando sei un atleta, quando ero un atleta, dovevo correre contro il cronometro, essere preparato mentalmente, cosa molto importante, ad affrontare la gara. Ora che sono un allenatore il mio lavoro è diverso: quello di fornire agli atleti una preparazione ideale per affrontare una gara, aiutato in questo da un equipè di specialisti. Poi c'è anche la carica che devo trasmettere agli atleti stessi: il compito che ha ogni allenatore è di dare fiducia agli sciatori per arrivare a un risultato importante.

Avremo altri atleti in grado di far bene, in altre specialità? Cosa pensa delle possibilità di medaglia di Alessandro Pittin e delle saltatrici? Pittin è molto forte e avrà sicuramente la possibilità di ben figurare, cosa che del resto dovrebbero avere anche le saltatrici che mi sembrano in grado di portare a casa risultati importanti.

Cosa si potrebbe fare per dare ancora più risonanza mondiale a questa manifestazione? Penso che si stia già facendo molto, c'è grande attenzione dei mass media, tutti i Mondiali trasmessi su Rai Sport, saranno presenti tre squadre africane, squadre sudamericane, asiatiche, atleti australiani, neozelandesi. La Federazione Internazionale sta facendo un buon lavoro, e proprio il fatto che anche nazioni africane siano presenti a questa manifestazione indica l'interesse che stanno riscuotendo sempre più le discipline dello sci nordico. Il raggio d'azione d'interesse di questo sport sta aumentando sempre di più, una cosa molto positiva.

 

(Franco Vittadini)

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.