BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOSCOMMESSE/ Lo “zingaro” Sulic si è costituito

Lo sloveno Admir Sulic, uno dei cosiddetti "zingari" coinvolti nello scandalo calcioscommesse su cui indaga la Procura di Cremona, si è costituito oggi alle autorità italiane a Malpensa

Infophoto Infophoto

Admir Sulic, un altro dei cosiddetti “zingari” dell'inchiesta Last Bet sul calcioscommesse, si è costituito. Lo sloveno, latitante dal dicembre 2011 e ritenuto elemento chiave dell'inchiesta, si è consegnato questa mattina alle autorità italiane all'aeroporto di Malpensa. Agenti del Servizio Centrale Operativo hanno eseguito allo scalo lombardo un provvedimento restrittivo nei confronti di Sulic per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva aggravata dal nesso della transnazionalità. La Polizia ha diffuso la seguente nota: “Sulic ha trascorso un lungo periodo di latitanza a Singapore, in stretto contatto con altri esponenti di vertice dell'organizzazione transazionale, tra i quali un noto cittadino di Singapore”. Gli investigatori dello SCO e della Squadra Mobile di Cremona hanno accertato che Sulic aveva acquistato un biglietto aereo per un volo Singapore-Milano, con l'intenzione di costituirsi alle autorità italiane, confermata anche da comunicazioni del suo difensore. Dalle indagini è emerso il diretto coinvolgimento di Admir Sulic nel gruppo criminale transnazionale, composto da singaporiani e balcanici, dedito ad alterare competizioni calcistiche nei campionati professionistici italiani, nel corso delle stagioni sportive 2009-2010 e 2010-2011. Sulic è stato trasportato al carcere di Cremona.

© Riproduzione Riservata.