BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI/ Sampdoria-Chievo: ultime novità (Serie A, 26esima giornata)

La domenica calcistica di qiuesta ventiseiesima giornata di Serie A sarà inaugurata dalla sfida dello stadio Luigi Ferraris di di Genova fra la Sampdoria e il Chievo. Le probabili formazioni

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

La domenica calcistica di questa ventiseiesima giornata di Serie A verrà inaugurata dalla sfida dello stadio Luigi Ferraris di Genova fra i padroni di casa della Sampdoria e il Chievo. I blucerchiati provengono dal pareggio ottenuto in trasferta contro il Napoli, mentre i veronesi da quello in casa contro il Palermo, ed entrambe le formazioni si trovano attualmente a 29 lunghezze in classifica. Per questo i tre punti in palio oggi si fanno particolarmente pesanti e una vittoria significherebbe allontanarsi con decisione dalla zona più “calda”: da una parte i padroni di casa scendono in campo dopo la bella prestazione di Napoli, dall’altra la formazione veneta è decisa a migliorare i propri risultati lontano dallo stadio Bentegodi: il bilancio esterno, infatti, parla di 3 vittorie, 9 sconfitte e nessun pareggio. Andiamo quindi a vedere le probabili formazioni di oggi.

Nonostante sia ancora squalifica, Delio Rossi ha comunque commentato alla vigilia la sfida odierna: “Sarà una partita delicata, dato che sfidiamo una diretta concorrente e abbiamo necessità di fare punti. Siamo all'altezza, ci riteniamo attrezzati e ci stiamo preparando bene. Credo che il Chievo sia un esempio positivo – ha aggiunto - non è facile per una realtà così piccola rimanere costantemente su buoni standard di rendimento. Ogni anno cambiano allenatore, ma non cambiano i risultati, per cui vanno riconosciuti i giusti meriti alla società. Io dico sempre che una grande società fa grande un allenatore, e non il contrario. Noi siamo una neopromossa, se giochiamo con il Chievo, che è una squadra che da diversi anni fa la A, e non abbiamo motivazioni dobbiamo farci un bell'esamino. Loro sono una realtà consolidata, noi veniamo dalla Serie B. Possiamo sbagliare la partita, ma non perché l'abbiamo presa sotto gamba". L’allenatore può tornare a contare su Estigarribia, Kristicic e Palombo, anche se probabilmente solo i primi due giocheranno fin dal primo minuto: il terzo infatti dovrebbe partire dalla panchina e lasciare il posto a Rossini, Gastaldello e Costa sulla linea di difesa. In attacco confermata la coppia Icardi-Gianluca Sansone.

La panchina dei padroni di casa sarà composta da: Da Costa, Berni, Mustafi, Castellini, Simon Poulsen, Berardi, Palombo, Soriano, Munari, Eder, Maxi Lopez. Gli ultimi due sono ovviamente il valore aggiunto a disposizione di Delio Rossi: il brasiliano può dare velocità nelle ripartenze e fantasia, il secondo fisicità in più e concretezza sotto porta, dunque a seconda di quale sarà il risultato il tecnico deciderà chi impiegare.

In vista della sfida di oggi, la Samp si presenta con una formazione praticamente al completo. L’unico che non sarà presente è Enzo Maresca, indisponibile da tempo e tegola per i doriani che con lui avevano trovato un regista esperto, in grado di far girare la squadra e presente anche in zona gol.

Queste le parole rilasciate da mister Corini, che oggi si trova ad affrontare la squadra contro cui ha debuttato in serie A sulla panchina del Chievo: “Ricorderò sempre tutte le emozioni vissute nella settimana in cui ho ricevuto la chiamata della società per guidare questa squadra. Una settimana bellissima, straordinaria. Spero che anche questa partita porti dei punti come successo all’andata. Direi che fino ad oggi è stato fatto un percorso importante – ha aggiunto - abbiamo una buona classifica, ma come ripeto sempre la strada da fare è ancora molto lunga. Se la salvezza dovesse essere fissata a quota 40, a noi mancherebbero 11 punti. E 11 punti in serie A possono essere tantissimi, di conseguenza dico sempre di non mollare mai un centimetro. Faremo visita ad una Sampdoria che sta molto bene, che ha trovato quella compattezza che magari all’inizio è mancata, che vanta una delle difese migliori del torneo. Ha vissuto un momento di difficoltà ed ora è una formazione rilanciata da Delio Rossi, un maestro carismatico, che allena a grandi livelli da più di vent’anni e che ha sempre fatto molto bene. Sembra abbia trovato la soluzione giusta anche per risollevare la Samp. In più è una rosa che può contare anche su valori importanti, uno su tutti il giovane Icardi che sta facendo molto bene. E come lui tanti altri giovani di qualità. Sarà una partita molto dura”. Corini non cambia rispetto alle ultime uscite, affidandosi come al solito a Thereau e Paloschi e alla regia di Luca Rigoni, mentre in porta continua a essere titolare Puggioni dopo la partenza di Sorrentino, perchè al momento il tecnico preferisce puntare sulla continuità e su chi faceva già parte del gruppo.

In panchina per il Chievo si accomoderanno: Ujkani, Sampirisi, Cesar, Papp, Dramè, Guana, Vacek, Seymour, Hauche, Samassa, Luciano, Pellissier.

A fronte di nessun squalificato, Corini dovrà però fare a meno degli indisponibili Sardo, Stoian, Squizzi e Spyropoulos.