BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PROBABILI FORMAZIONI/ Inter-Milan (video): le ultime novità (Serie A, 26esima giornata)

Le probabili formazioni di Inter-Milan, derby valido per la 26^ giornata del campionato di serie A 2012-2013: dubbio Cambiasso per Stramaccioni, Allegri col ballottaggio Nocerino-Ambrosini

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Inter-Milan, stracittadina di Milano, chiude il programma domenicale della ventiseiesima giornata del campionato di serie A. Nonostante la copiosa neve caduta su Milano la partita si giocherà, salvo clamorosi colpi di scena. L'arbitro del derby sarà il signor Mazzoleni, i guardalinee i signori Niccolai e Giordano, il quarto uomo il signor Maggiani e i giudici di porta saranno i signori Banti e Gervasoni. Derby importantissimo per la corsa al terzo posto in classifica, l'ultimo disponibili per qualificarsi alla prossima Champions League: il Milan ha 44 punti, l'Inter 43, in mezzo c'è anche la Lazio. Vediamo quali sono le probabili formazioni di Inter-Milan (all'andata vinsero i nerazzurri per 1-0, gol di Walter Samuel).
"In questo momento chi allena l'Inter deve essere orientato solo a seguire le idee che portino al miglio risultato possibile: credo che per il bene dell'Inter, per vincere il derby si può anche considerare anche qualche esclusione eccellente. Questo non vuol dire che Cassano non giocherà, ma che voglio mettere in campo l'Inter migliore per vincere il derby, seguendo le mie idee". A chi si riferisce Andrea Stramaccioni? Quale sarà l'esclusione eccellente? Sembrerebbe quella di Esteban Cambiasso: nel trio di centrocampo l'allenatore dell'Inter dovrebbe dare spazio a Kovcic (centro-destra), Kuzmanovic e Gargano. Difesa a quattro con Zanetti a destra, Nagatomo a sinistra e la coppia Ranocchia-Juan Jesus davanti al portiere Handanovic. Qualche dubbio riguarda ancora Ranocchia: dovrebbe farcela, dopo l'infortunio al ginocchio rimediato in Europa League. In caso contrario, le alternative sono Chivu (anche lui non al 100%) e l'arretramento di Cambiasso. Attacco: Cassano ha giocato novanta minuti in Europa ma una sua esclusione pare improbabile in questo momento. Assieme al barese ci sarà Palacio, con Guarin a supporto.
In panchina insieme a Stramaccioni dovrebbero partire i due portieri di riserva, Carrizo e Belec, i difensori Pasa (dalla Primavera), Chivu, Mbaye e Jonathan, i centrocampisti Cambiasso, Stankovic, Benassi, Schelotto e Alvarez e l'attaccante Rocchi.
Squalificato Alvaro Pereira ed assenti per infortunio Castellazzi, Silvestre, Samuel, Obi, Mudingayi e Milito (per questi ultimi due stagione finita).
"E' una partita diversa rispetto all'ultima di Champions League, a livello tecnico e tattico. I ragazzi stanno bene fisicamente e mentalmente, sappiamo di trovare una squadra con tanta voglia di rivalsa, anche se dopo l'ultima sconfitta in campionato ha passato il turno in Europa League, giocando una buona partita. Ha giocatori che possono risolvere la partita in qualunque momento e aveva tredici punti vantaggio su di noi sino a poco tempo fa. Sarà una partita molto difficile e credo anche molto equilibrata". Queste alcune delle parole di Massimiliano Allegri, allenatore del Milan, nella conferenza stampa prepartita, cui ha partecipato anche il presidente Silvio Berlusconi. Il tecnico livornese dovrebbe affidarsi al modulo 4-3-3. Abbiati in porta, Abate (destra) e De Sciglio (sinistra) terzini, Zapata e Mexes i centrali difensivi. A centrocampo giocheranno Nocerino, Montolivo e Muntari, anche se il ballottaggio tra Nocerino ed Ambrosini potrebbe inserire il capitano nella formazione titolare. Attacco intoccabile, con Boateng sulla linea di Balotelli ed El Shaarawy.
A disposizione di Allegri partiranno i portieri di scorta Amelia e Gabriel, i difensori Yepes, Zaccardo, Salamon e Antonini, i centrocampisti Constant, Traore e Ambrosini e gli attaccanti Niang, Bojan e Pazzini.
Nigel De Jong ha terminato anzitempo la stagione. Gli altri infortunati sono Didac Vilà, Bonera, Flamini e Robinho.