BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SERIE B/ Varese-Cesena 3-2 (28esima giornata): i lombardi avvicinano il Verona (il tabellino)

Pubblicazione:mercoledì 27 febbraio 2013 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 27 febbraio 2013, 17.52

Giulio Osariemen Ebagua, 12 gol in campionato (Infophoto) Giulio Osariemen Ebagua, 12 gol in campionato (Infophoto)

VARESE-CESENA 3-2, LOMBARDI SEMPRE QUARTI - Vittoria fondamentale per il Varese: nel recupero della 28esima giornata di serie B, i lombardi guidati da Fabrizio Castori hanno battuto 3-2 il Cesena, mantenendo così il quarto posto solitario e portandosi temporaneamente a quattro punti dal Verona che gioca questa sera al San Nicola di Bari. Il Cesena invece resta a quota 31 punti, ben sapendo che il suo obiettivo rimane la salvezza e che per conquistarla bisognerà lottare fino in fondo. E dire che oggi i romagnoli erano sul punto di conquistare un punto comunque preziosissimo: al penultimo minuto infatti la situazione era ancora di 2-2. Il Varese ha colpito subito: punizione dal limite dell'area, Zecchin va con il suo mancino e mette la palla sotto la traversa alla destra di Ravaglia che neanche abbozza la parata. Il Cesena però in questo periodo gioca bene ed è concreto: sarà l'effetto del ritorno di Bisoli, fatto sta che i bianconeri sono vivi e lo dimostrando al quarto d'ora con il più classico dei gol dell'ex: Giandonato (era in dubbio, durerà solo un tempo) imbuca centralmente, la difesa sale male e Pablo Granoche stoppa col petto e batte con il destro, con Bressan che tocca ma non può evitare il gol. Nemmeno due minuti, e nuovo vantaggio dei padroni di casa: ed è una grandissima perla di Giulio Osarimen Ebagua, stop di petto e rovesciata dal limite dell'area che lascia inchiodato sulla linea di porta Ravaglia. Dodicesimo gol di Ebagua in campionato, e primo tempo che si chiude sul 2-1. Nella ripresa succede poco: arriva la girandola dei cambi, Bisoli manda in campo anche Mattia Graffiedi ma è D'Alessandro a far esplodere la panchina: Defrel va via a sinistra ed entra in area, centra un pallone che Granoche non riesce a ribadire in porta ma ancora una volta la difesa è messa male e l'ex Verona sul secondo palo mette dentro. Si profila una doccia gelata per il Varese, e invece ecco spuntare la testa di Magnus Troest, ottava rete uscita dalla panchina per i lombardi (nessuno ha fatto meglio in serie B): il danese spunta sulla punizione di Filipe e fredda Ravaglia (uscito a vuoto) e tutto il Cesena. I biancorossi non si fermano: vogliono i playoff, ma saranno costretti a giocare lo scontro diretto per il quarto posto a Empoli senza Ebagua, espulso nel finale per un fallo che c'era sì ma forse è stato punito troppo severamente.

 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL TABELLINO DI VARESE-CESENA (3-2)


  PAG. SUCC. >