BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Olanda-Italia (1-1): i voti della partita e il tabellino con marcatori e ammoniti (amichevole)

Pubblicazione:mercoledì 6 febbraio 2013 - Ultimo aggiornamento:giovedì 7 febbraio 2013, 11.02

Verratti (Foto: Infophoto) Verratti (Foto: Infophoto)

PAGELLE OLANDA-ITALIA(1-1): I VOTI DELLA PARTITA E IL TABELLINO CON MARCATORI E AMMONITI (AMICHEVOLE) - Partita amichevole tra l'Olanda, allenata Louis Van Gaal, e l'Italia di Cesare Prandelli: la partita tra Olanda e Italia, che si è giocata ad Amsterdam, in Olanda, si è conclusa con il risultato di 1 a 1; i gol sono stati realizzati 1 per tempo. Nella prima frazione di gioco al 33' minuto è andata in vantaggio l'Olanda con Lens; nella ripresa, nei minuti di recupero, al 92', per l'Italia ha pareggiato Verratti.
OLANDA-ITALIA VOTO PARTITA, 6: partita non molto spettacolare e abbastanza imbrigliata per tutto il primo tempo; poi nel secondo si apre, ma non si vedono giocate eccelse.
OLANDA, 6,5: bel gioco e tante occasioni, di cui però molte vengono sprecate. E come al solito la bella Olanda, si fa rubare il risultato. Sarebbe stata una partita da vincere, ma come per tradizione, gli Orange non la chiudono e si fanno rimontare nel finale.
ITALIA, 5,5: non completamente insufficiente per la reazione finale; ma fino al 75' la prestazione da dimenticare, sia per mancanza di concentrazione che di gioco. Gli innesti nella ripresa portano al pareggio nel finale di partita. VOTO ARBITRO – Cuneyt Cakir, 6: partita molto corretta e senza bisogno di intervenire spesso. Questo facilita la prestazione della terna. 
OLANDA-ITALIA, I VOTI DEGLI AZZURRI:
Buffon, 7,5: il migliore, non sbaglia un intervento, anzi salva qualche gol. Sulla rete di Lens non può nulla. Ottima prestazione.
Abate, 5,5: spinge molto, ma sui traversoni è spesso impreciso e vanifica tutto il lavoro di preparazione.
Barzagli, 5,5: soffre la velocitá degli attaccanti olandesi e non chiude sempre con precisione
(Ranocchia, dal 28' del s.t., senza voto).
Astori, 5: non prende mai le punte Orange, si fa saltare sul gol e la sua prestazione è insufficiente.
Santon, 6: tiene bene in fascia sinistra, dove viene superato certe volte, ma riesce a cavarsela alla fine nella maggior parte dei casi.
De Rossi, 5: spento, perde molti palloni, non ne recupera e soffre il palleggio olandese.
(Verratti, dal 25' del s.t., 6,5: non demorde quando entra, anzi prende per mano la squadra e trova un bellissimo gol nel finale).
Pirlo, 5, diversi errori, non da lui. Non prende mai in mano la squadra e subisce il pressing avversario.
(Florenzi, dal 1' del s.t., 6,5: porta dinamismo e inserimenti a centrocampo, con corsa e qualità).
Montolivo, 6: corre molto, recupera palloni e nell'assalto finale è uno dei piú lucidi con la palla tra i piedi.
Candreva, 6: buone palle per Abate, da sostegno al centrocampo e corre molto.
(Diamanti, dal 1' del s.t., 5,5: ci prova ad accelerare, ma difficilmente salta l'uomo e non è molto preciso).
Balotelli, 5,5: non gli riesce molto, anche se prova a calciare e a mandare in porta gli avversari. Sembra un po' troppo isolato.
(Osvaldo, dal 15' del s.t., 6,5: porta fisicità e presenza in area di rigore, cercando il gol e sfiorandolo in 2 occasioni).
El Shaarawy, 5: spento, anche perché difficilmente viene servito. Non salta mai l'uomo e corre molto a vuoto.
(Gilardino, dal 25' del s.t., 6,5: da fisicità con Osvaldo e serve l'assist decisivo per il gol di Verratti).
All. Prandelli, 6: la formazione iniziale molto molle; si rifà con i cambi, azzeccando uomini e cambio di modulo.


  PAG. SUCC. >