BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI/ Parma-Genoa, notizie alla vigilia (Serie A, 24esima giornata)

Le probabili formazioni dell’anticipo delle ore 12.30 della 24esima giornata di Serie A al Tardini, Parma-Genoa: sfida tra due squadre in salute, tre punti pesanti per gli ospiti

Roberto Donadoni, allenatore del Parma (Foto Infophoto)Roberto Donadoni, allenatore del Parma (Foto Infophoto)

Come da copione la domenica della ventiquattresima giornata di Serie A inizierà alle ore 12.30 con il classico anticipo di mezzodì. Allo stadio Tardini di Parma scenderanno in campo i padroni di casa gialloblu e il Genoa di Davide Ballardini. Parma che si trova attualmente al decimo posto in classifica, a quota 31 lunghezze, ed è reduce da una serie di prestazioni non certo positive (due sconfitte e due pareggi), non vincendo dallo scorso 5 gennaio, prima gara del 2013. Genoa invece al quart’ultimo posto in classifica, a quota 21 punti, e reduce dalla sorprendente vittoria interna contro la Lazio per 3 a 2, nonché dal grande pareggio dello Juventus Stadium contro i campioni d’Italia in carica per 1 a 1. Entrambe le formazioni punteranno al massimo bottino: il Parma non vorrà sfigurare davanti al proprio pubblico ma nel contempo i liguri cercheranno una vittoria per allontanarsi ulteriormente dalla zona retrocessione.

Diversi assenti per Roberto Donadoni, allenatore del Parma (54% di possesso palla di media a partita), in previsione della gara interna contro il Genoa. Il tecnico gialloblu dovrà infatti fare a meno di Galloppa, Santacroce e di Mirante, quest’ultimo, operatosi negli scorsi giorni. Indisponibili anche Rosi e Marchionni, entrambi squalificati dal Giudice Sportivo dopo le gare dello scorso weekend. Spazio ad un 4-3-3 con la novità Pavarini in porta, difesa formata da Benalouane e Gobbi sui due esterni, con coppia di centrali composta da Paletta e Lucarelli. A centrocampo, favorito Ninis su Morrone e Mariga, con Valdes (assistman dei gialloblu con 22 passaggi) in cabina di regia e Parolo sull’interno di sinistra. Infine l’attacco, con il solito trio di talenti composto da Biabiany, Belfodil (capocannoniere del Parma con 7 reti) e Sansone.

Qualche dubbio di formazione per l’allenatore del Genoa (indice di pericolosità dei rossoblu pari a 42,2%, uno dei più bassi dell’intera Serie A), Davide Ballardini. Il tecnico rossoblu recupera Antonelli (4 gli assist vincenti fino ad ora messi a segno) dopo la squalifica, nonché Vargas, rientrato dopo l’infortunio ma che comunque si accomoderà in panchina. Incerta invece la presenza fra i convocati di Cassani e Floro Flores così come di capitano Rossi, che ha saltato l’allenamento di ieri per un’influenza. Ipotizzabile un 3-5-1-1 con Frey a curare la porta, trio di difesa formato da Granqvist, Portanova, Manfredini. A centrocampo dovrebbe giocare Ferronetti sulla destra con Antonelli a sinistra, e in mezzo tridente composto da Kucka, Matuzalem e il neo-arrivato Rigoni. Infine l’attacco, con Bertolacci favorito su Immobile e spalleggiato da Marco Borriello (miglior marcatore del Grifone con 7 gol).