BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ATLETICA LEGGERA/ Tilli: Michael Tumi è pronto per grandi risultati. La sua distanza ideale? Dico... (esclusiva)

STEFANO TILLI è l'ultimo italiano ad aver vinto l'oro europeo indoor sui 60 metri. In questa intervista esclusiva parla di Michael Tumi, l'azzurro che promette di centrare grandi traguardi.

Foto Infophoto Foto Infophoto

ATLETICA LEGGERA: STEFANO TILLI SU MICHAEL TUMI (esclusiva) - Il suo sogno è battere il record di Pietro Mennea sui 100 metri (10”01) e veder brillare un bel 9 sul display come prima cifra. Stiamo parlando di Michael Tumi, il velocista di Vicenza che da poco ha compiuto 23 anni; oggi andrà sui blocchi di partenza dei 60 metri agli Europei indoor di Goteborg. Parte da favorito, anche perchè quest'anno ha corso il secondo miglior tempo assoluto su questa distanza, 6”51, a un centesimo soltanto dall'americano Patton. Sono trent'anni che un azzurro non vince l'oro europeo sulla distanza regina della velocità al coperto. L'ultimo fu Stefano Tilli, a Budapest 1983. E Michael Tumi sembra aver risvegliato un settore come quello della velocità che ultimamente stava attraversando un periodo di forte crisi. Lui e Alessia Trost sono i portacolori di questa nuova Italia dell'atletica che promette di darci grandi soddisfazioni. Abbiamo parlato proprio con Stefano Tilli sulle possibilità e sul futuro di Michael Tumi. Eccolo in questa intervista esclusiva rilasciata a ilsussidiario.net.

 

Finalmente un velocista azzurro di grande qualità tecnica, Michael: Dove potrà arrivare? Penso che Tumi potrà arrivare molto lontano. Ha tutte le qualità per fare bene, potrebbe essere l'anti -Lemaitre italiano. Sicuramente va più forte del velocista francese nei 60 metri, anche se Lemaitre ha un'ottima accelerazione negli ultimi 40 metri che gli consente di essere più forte nei 100 metri.

Potrà intanto vincere gli Europei Indoor? E' nelle sue possibilità e spero che accada. Direi di più, ha tutte le qualità tecniche perchè ce la faccia, e comunque sulla carta è uno degli atleti da battere in questi Europei.

Ha fatto anche il secondo tempo dell'anno, 6''51, a un centesimo dall'americano Patton. Un grande risultato? Un grande risultato, non c'è niente da dire. Testimonia la sua grande competitività su questa distanza. E' veramente forte, un atleta di straordinario livello tecnico.

Ha dichiarato che vorrebbe raggiungere la semifinale dei Mondiali di Mosca: ce la può fare? Non so cosa potrà succedere ai Mondiali, come andranno le gare, èuna cosa che non posso prevedere adesso. Mancano ancora tanti mesi e poi si sa che può sempre succedere di tutto. Non me la sento di fare pronostici.

Lui dice che il suo sogno è battere il record di Pietro Mennea di 10”01, sarà possibile?