BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIRETTA/ Atalanta-Pescara: si comincia!

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

Ci siamo: Atalanta-Pescara, anticipo dell'ora di pranzo, comincia ora. Scelte di formazione confermate per i due allenatori: Colantuono deve registrare il forfait di Cigarini e in mezzo al campo sceglie Radovanovic per affiancare Biondini, mentre Bonaventura parte inizialmente largo a sinistra per poi accentrarsi e andare a fare il trequartista. Attacco con Denis-Livaja ormai stabilmente titolari. Bucchi esordisce sulla panchina del Pescara e conferma tutto quanto ipotizzato alla vigilia: lo schema è il 4-3-3, fiducia ad Ante Vukusic come punta centrale con il supporto di Sculli e Weiss. Servono punti salvezza, quindi in mezzo ci sono solo veterani: D'Agostino in regia, Cascione e Blasi a supporto come interni. Dal primo minuto anche Per Kroldrup, nuovo arrivo in casa Delfino: il danese era svincolato e va a dare qualità e leadership alla difesa.

FORMAZIONI UFFICIALI

ATALANTA (4-4-2): Consigli; Raimondi, Lucchini, Stendardo, Del Grosso; Giorgi, Radovanovic, Biondini, Bonaventura; Denis, Livaja. Allenatore: Stefano Colantuono

PESCARA (4-3-3): Pelizzoli; Zanon, Kroldrup, Cosic, Bocchetti; Blasi, D'Agostino, Cascione; Sculli, Vukusic, Weiss. Allenatore: Christian Bucchi

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI ATALANTA-PESCARA LIVE (SERIE A 2012/2013): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE

DIRETTA ATALANTA-PESCARA: IL PREPARTITA - E' scontro salvezza oggi all'Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo: sotto la guida dell'arbitro Celi Atalanta e Pescara si sfidano per trovare punti importanti per la lotta che vale la permanenza in serie A. Ci sono nove punti tra le due squadre: gli orobici ne hanno 30 (sarebbero 32 senza la penalizzazione), sono invece 21 quelli degli abruzzesi, ultimi in classifica e con il disperato bisogno di una vittoria per uscire da una situazione che si è fatta tremendamente complicata e ha portato all'esonero di Cristiano Bergodi. In panchina è arrivato Christian Bucchi, il terzo allenatore di questa stagione: promosso il tecnico della Primavera dopo che Marco Giampaolo aveva rifiutato l'incarico per le scarse garanzie che gli venivano date sulla prossima stagione. Per l'Atalanta vincere significherebbe molto probabilmente abbandonare definitivamente la zona retrocessione, anche se Colantuono ha fatto ampiamente capire che questa partita non sarà decisiva in alcun modo; è chiaro però che tre punti oggi sarebbero quasi una garanzia per i nerazzurri, perchè la quota salvezza potrebbe essere inferiore ai 40 punti. Diverso il discorso per il Pescara, che se dovesse perdere sarebbe quasi condannato a tornare in serie B dopo un solo anno. Gli orobici vengono da un altro scontro salvezza, vinto sul campo del Siena: in questo momento sta facendo la differenza il rendimento contro le piccole, perchè questa affermazione segue di un mese esatto quella raccolta a Palermo, l'altra squadra a quota 21 punti. Due vittorie che hanno permesso ai ragazzi di Colantuono di non andare sotto in classifica nonostante un periodo difficile, segnato da tante battute d'arresto. L'Atalanta ha un rendimento simile tra casa e trasferta: all'Atleti Azzurri d'Italia ci sono cinque delle nove vittorie totali, tre pareggi e cinque sconfitte; bilancio negativo per quanto riguarda la differenza reti, che vede l'Atalanta andare in gol 14 volte ma subire 17 reti dagli avversari. Nelle ultime cinque partite sono arrivate le due vittorie sopra citate, più le sconfitte contro Torino e Roma (ma sempre maturate nel finale), e quello che si può comunque considerare un buon pareggio, in casa contro il Catania. Il Pescara non vince da otto partite: 2-1 al Catania, era l'ultima di andata. Da allora appena un punto, il pareggio di Palermo, poi solo sconfitte e con quella interna di domenica siamo arrivati a tre consecutive. Serve una raddrizzata a una squadra in stato confusionale anche dal punto di vista delle scelte di chi va in campo, e soprattutto qualche vite che si deve stringere in difesa visto che con 54 gol subiti (nove nelle ultime cinque partite) gli abruzzesi sono ampiamente il peggior reparto difensivo del campionato. Se contiamo che l'attacco è il ventesimo della serie A, non si vedono motivi validi per cui il Pescara possa riuscire a salvarsi, ma la squadra in qualche momento ha mostrato spirito di sacrificio e voglia di lottare, e i discorsi non sono ancora chiusi. Vedremo come andrà a finire oggi: Atalanta-Pescara sta per cominciare…

 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LA DIRETTA DI ATALANTA-PESCARA LIVE (SERIE A 2012/2013): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE


  PAG. SUCC. >