BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ROMA-PARMA/ Quando si gioca? Una clamorosa concomitanza di eventi mette in dubbio la partita

Pubblicazione:lunedì 11 marzo 2013 - Ultimo aggiornamento:martedì 12 marzo 2013, 18.16

Infophoto Infophoto

Caos calendario in vista per Roma-Parma, partita in programma alle ore 20.45 di domenica prossima come posticipo della 29esima giornata di serie A. Il probabile rinvio di questa sfida finisce addirittura in Questura. Domani, infatti, la dirigenza giallorossa incontrerà il Questore per parlare del possibile spostamento della partita causa clamorosa concomitanza di eventi. Riepiloghiamo cosa potrebbe succedere. Domenica prossima a Roma ci sarà la Maratona e soprattutto – se il Conclave dovesse prendere una decisione entro questa settimana – anche la Messa di inizio pontificato del nuovo Papa. In questo caso in mattinata tutte le forze dell'ordine sarebbero mobilitate per l'evento in San Pietro e molte strade sarebbero chiuse, dunque la Maratona slitterebbe al pomeriggio e non sarebbe semplice coprire un terzo grande evento, cioè la partita – sebbene in notturna. D'altra parte, identificare una data alternativa è quasi impossibile: sabato l'Olimpico ospita Italia-Irlanda per il Sei Nazioni di rugby, mentre giovedì sera ci sarà Lazio-Stoccarda di Europa League, concomitanza di fatti che rende molto difficile anche l'ipotesi venerdì (inoltre sgradita al Parma). Resterebbe l'ipotesi di lunedì prossimo, ma in quel caso servirebbe una deroga agli impegni delle Nazionali, visto che settimana prossima ci sarà la pausa e in teoria le due società lunedì sera non avrebbero a disposizione i loro giocatori convocati. Nel caso in cui nemmeno questo fosse possibile, rimarrebbe solo l'ipotesi del rinvio a data da destinarsi, anche se quest'ultimo vede contrarissima la Roma, che ha già dovuto rinviare ad aprile la semifinale di ritorno di Coppa Italia contro l'Inter e in teoria rischia anche di rigiocare la partita di Cagliari, visto che arriverà solo settimana prossima la decisione finale dell'Alta Corte del Coni. Le due società concordano: l'opzione migliore per loro resta domenica sera, ma naturalmente bisognerà valutare se ciò sarà possibile sul versante dell'ordine pubblico.



© Riproduzione Riservata.