BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BARCELLONA-MILAN/ Diretta, Messi contro El Shaarawy

Manca ormai poco: la diretta di Barcellona-Milan inizia alle 20:45. Tensione nel prepartita, hanno parlato tanti ex, i quotidiani spagnoli chiamano l'impresa, e Roura vara la difesa a 3

Nubi sul Camp Nou: al Barcellona riuscirà la Remuntada? (Infophoto) Nubi sul Camp Nou: al Barcellona riuscirà la Remuntada? (Infophoto)

Barcellona-Milan aspetta il fischio di inizio per dar vita a 90' di grande calcio e passione (diretta tv Sky alle 20:45) da cui uscirà una delle contendenti per i quarti di finale di questa Champions League 2012/2013. Si parte dal 2-0 con cui i rossoneri hanno vinto la partita di San Siro: al Barcellona servono tre gol senza subirne per passare il turno, per questo c'è grande fiducia nell'ambiente rossonero anche se naturalmente l'avversario resta di assoluto livello e quindi si mantiene la giusta cautela. Evidenziata dalle parole di un ex come Roberto Donadoni, che crede nel passaggio del turno del Milan ma ha consigliato prudenza rispetto al valore assoluto dei blaugrana e al pubblico che potrebbe spingere il Barça. Rispetto a tre anni fa, quando il Barcellona aveva fallito la rimonta sull'Inter, i proclami sono stati fatti in tono minore: certo non sono mancate prime pagine con "chiamata alle armi" (dal sobrio "Toca sufrir" di Marca al trionfale "1, 2, 3 a Cuartos!" di Mundo Deportivo), perchè il blaugrana resta un orgoglio e, come loro stessi si proclamano, più di una squadra. I toni usati dai quotidiani hanno avuto riscontro anche nelle parole di grandi ex del Barcellona: tra essi José Mari Bakero e Victor Munoz (visto anche in Italia, con la maglia della Sampdoria) che hanno puntato le loro "avvertenze" sulla necessità di fare gruppo e sulla fiducia che i giocatori dovranno avere. "Bisogna trasmettere la convinzione, va messa in pratica: i giocatori devono sentire di potercela fare, la chiave è l'unità". Ma il MIlan è pronto: mentre una delegazione guidata da Barbara Berlusconi ha onorato l'ospitalità blaugrana visitando per circa un'ora il museo del club, i giocatori sono rimasti concentrati sulla partita. Kevin Constant ha parlato a nome di tutti, affermando che il Milan dovrà essere bravo a sfruttare gli spazi che il Barcellona concederà. I catalani ancora una volta dovranno fare a meno di Tito Vilanova: l'allenatore è negli Stati Uniti per curarsi dal tumore che l'ha colpito a fine 2012, in panchina ci sarà Jordi Roura, ma si studia un collegamento video perchè Tito possa comunicare con il suo secondo e i suoi ragazzi prima che la partita cominci. Anche, probabilmente, per dare il definitivo parere positivo alla formazione: si va verso una difesa a tre, come anticipato anche da Giorgio Ciaschini in esclusiva a Ilsussidiario.net. Sarà di fatto un 3-3-1-3, con l'inserimento di Mascherano tra Piqué e Jordi Alba e lo spostamento di Dani Alves sulla linea degli attaccanti. Basterà per avere ragione del Milan e superare il turno? Le quote SNAI dicono che la vittoria del Barcellona è molto probabile (1,33) e che difficilmente i rossoneri usciranno con un risultato positivo dal Camp Nou (5,75 il pareggio, 7 la vittoria del Diavolo), ma è chiaro che conterà il risultato per decretare chi accederà ai quarti di finale. Da parte nostra non resta che continuare a vivere questa grande serata: a Barcellona-Milan manca davvero poco…

© Riproduzione Riservata.