BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PROBABILI FORMAZIONI/ Malaga-Porto: ultime novità (Champions League, ritorno ottavi)

Le probabili formazioni di Malaga-Porto: alla Rosaleda gli andalusi devono ribaltare lo 0-1 dell'andata, ma il Porto arriverà in Spagna per fare il suo gioco senza pensare a difendersi.

Foto Infophoto Foto Infophoto

Questa sera sarà completo il tabellone dei quarti di finale di Champions League. Conosceremo le ultime due squadre qualificate e potremo cominciare a trarre dei bilanci in vista del sorteggio, che avverrà venerdi. Archiviata la dolorosa ma ineccepibile eliminazione del Milan, ci presentiamo con la sola Juventus nelle prime otto: una delle possibili avversarie uscirà dal confronto della Rosaleda, dove il Malaga di Mauricio Pellegrini ospita il Porto. All'andata era finita 1-0 per i Dragoes, che dunque devono difendere quella rete con i denti: segnando un gol metterebbero in decisa salita la strada degli andalusi (che dovrebbero farne tre), ma la verità è che tutto ancora aperto, soprattutto se il Malaga sarà quello del girone eliminatorio (che ha chiuso con tre vittorie e tre pareggi) e non quello che non vince da quattro partite e ha segnato una rete in 360 minuti. Da parte sua il Porto è più abituato a queste atmosfere: non sarà più la squadra che con José Mourinho in panchina ha vinto la Champions (sono passati nove anni), ma nel 2011 si è portato a casa l'Europa League ed è una presenza quasi stabile in questa manifestazione. Il Malaga però vuole proseguire nella sua favola: finora, delle sei qualificate ai quarti, solo due erano arrivate seconde nel girone. Anche questo gioca a favore degli spagnoli. Arbitra il nostro Rizzoli.

FORMAZIONE MALAGA - Manuel Pellegrini predica calma: "Abbiamo già giocato 90 di questi 180 minuti: dobbiamo cambiare le cose e non farli segnare. Ci sono tante aspettative, abbiamo la possibilità di passare il turno e siamo concentrati su questo. Dobbiamo essere pazienti: non possiamo farci condizionare dai nervi. Sappiamo che dobbiamo segnare un gol, prima è meglio è". L'ex tecnico di Villarreal e Real Madrid prende anche le distanze dalla partita dell'andata: "Ogni gara è diversa, tante circostanze possono influenzare il risultato. I ragazzi hanno messo intensità in allenamento, vogliamo portare il Malaga tra le migliori otto d'Europa. Il Porto? Non penso che cambieranno modo di giocare, hanno uno stile ben definito e sono convinto che verranno qui per vincere, non per difendersi". Lo schema scelto è il solito 4-2-3-1: cambiano gli uomini, non il modulo. Davanti a Caballero dunque linea nella quale Jesus Gamez e Antunes agiranno da terzini, poi Demichelis (unico ad essere andato in gol nelle ultime quattro partite) e Weligton centrali. Cerniera di centrocampo composta dall'esperto francese Toulalan (che ha giocato una semifinale di Champions con il Lione) e Ibarra, davanti la qualità è garantita da Joaquin e Isco con il supporto della fisicità di Julio Baptista (un altro che si intende di partite come questa). Unica punta il Pibito Saviola.

PANCHINA MALAGA - Attenzione soprattutto a due uomini: naturalmente Roque Santa Cruz, che se sta bene fisicamente è più di un fattore; e poi Lucas Piazon, che la Juventus aveva praticamente acquistato prima di farselo soffiare dal Chelsea. Ultimamente il brasiliano sta trovando spazio e può essere l'arma a sorpresa di Pellegrini. Ci sono anche Camacho e Seba Fernandez, elementi importanti della squadra andalusa.

INDISPONIBILI MALAGA - Non sono della partita Eliseu (ex Lazio e già in gol in questa edizione di Champions League) e l'attaccante Portillo. Attenzione naturalmente ai diffidati: dei titolari rischia il solo Weligton.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELLE PROBABILI FORMAZIONI DI MALAGA-PORTO (CHAMPIONS LEAGUE, RITORNO OTTAVI)