BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

MONDIALI PATTINAGGIO/ Carolina Kostner seconda dopo il programma corto

Carolina Kostner è seconda dopo il programma corto nella gara femminile del Mondiale di pattinaggio di figura a London (Canada), dietro a Yu-Na Kim. Sabato notte ci sarà il libero

Carolina Kostner (Infophoto)Carolina Kostner (Infophoto)

Carolina Kostner è seconda dopo il programma corto della gara individuale femminile ai Mondiali di pattinaggio di figura che si stanno disputando a London (Ontario, Canada), alle spalle della coreana Yu-Na Kim. La campionessa olimpica e la campionessa iridata in carica dominano la classifica, come era nelle previsioni. Sabato notte sarà una grande sfida nel libero: Carolina pattinerà per ventunesima, alle 3.22 italiane. L'azzurra avrebbe potuto persino fare meglio: senza una caduta sul secondo salto della combinazione triplo toeloop-triplo toeloop sarebbe in testa la classifica, invece è staccata di 3.11 punti dalla coreana. Piccola delusione invece per la terza grande favorita, la giapponese Mao Asada, che ha chiuso in sesta posizione. Terza è dunque un'altra giapponese, Kanako Murakami, outsider che in pochi si aspettavano: saprà ripetersi nel libero? Carolina propone un programma delicato e di intensità straordinaria, sulle note di “A Transylvanian Lullaby” e di “Il trillo del diavolo”. La Kostner come sempre è espressiva e raffinata, mostrando una maturità straordinaria e una sequenza di passi impressionante. Insomma la migliore, anche grazie alla sua pattinata profinda. Il punteggio artistico è il più alto e Carolina senza l’errore sarebbe perfetta: “Sono arrabbiata. Vai in aria, ti ritrovi per terra e non sai nemmeno perché. Succede tutto così velocemente. Solo che questo programma meriterebbe di essere pattinato al meglio. Resta che sono orgogliosa dell’accoglienza ricevuta dal pubblico. Nell’interpretare i programmi di questa stagione devo quasi recitare. E per una come me, timida persino nel parlare, non è scontato. A volte quasi mi vergogno di quel che faccio sul ghiaccio”. Yu-Na Kim invece è praticamente perfetta per pulizia, ma rispetto ai tempi delle Olimpiadi è meno coinvolgente: “Ho preso meno di quel che mi aspettavo”, ha ammesso. Valentina Marchei cade sul triplo salchow, è imprecisa sul doppio axel e con 50.41 punti si ferma al 21esimo posto, mentre Carol Bressanutti, all’esordio, non si qualifica per il libero. Ora c'è il giorno di riposo – tornano in pista le coppie e gli uomini – e Carolina non sa ancora se si allenerà: