BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

COPPA DEL MONDO SCI/ Gigante uomini a Lenzerheide: Ted Ligety vince anche l'ultima gara

Ted Ligety ha vinto lo slalom gigante delle finali di Coppa del Mondo di sci a Lenzerheide, davanti a Mercel Hirscher e Alexis Pinturault. Quattro italiani nei primi 15

Ted Ligety sul podio mondiale con Hirscher e Moelgg (Infophoto) Ted Ligety sul podio mondiale con Hirscher e Moelgg (Infophoto)

Sempre lui. Quella di Ted Ligety in gigante in questa stagione è stata una vera e propria dittatura, sigillata dal successo anche nella gara delle Finali di Coppa del Mondo in una Lenzerheide finalmente baciata dal sole dopo i tormenti dei giorni scorsi. Ligety ha vinto ben sei giganti su otto di Coppa (e negli altri due è arrivato terzo), ai quali naturalmente va aggiunta la medaglia d'oro ai Mondiali di Schladming, nei quali ha esteso il suo dominio anche a super-G e supercombinata. La Coppa di specialità era sua ormai da tempo, ma anche oggi l'americano è stato perfetto: primo già al termine della prima manche, ha chiuso la gara con un vantaggio di 37/100 sul suo grande rivale Marcel Hirscher. Per l'austriaco avere perso quasi sempre da Ligety in gigante è l'unico rimpianto in una stagione trionfale, nella quale si porterà a casa la classifica generale per il secondo anno consecutivo, anche grazie all'uscita di pista di Aksel Lund Svindal che ha dato la certezza definitiva ad un successo che era ormai in cassaforte per Hirscher. Il resto del mondo è lontano: al terzo posto troviamo il grande talento francese Alexis Pinturault – grande protagonista del finale di stagione – che però ha subito un distacco piuttosto netto, di 1”16. Molto buona la gara degli azzurri, che si sono piazzati tutti e quattro nei primi 15 e quindi a punti: bella prestazione di squadra, anche se è mancato l'acuto. Il migliore dei nostri è stato Massimiliano Blardone, che chiude con un settimo posto una stagione nella quale ha patito molto il cambio degli sci; decimo posto per Manfred Moelgg, che purtroppo è stato limitato dall'infortunio che ha subito nei giorni scorsi in allenamento; poi dodicesimo posto per Davide Simoncelli e tredicesimo per Florian Eisath, che ha giustificato molto bene la partecipazione alle finali, che aveva agguantato per pochi punti. Domani chiusura con lo slalom, ultima gara della stagione.

 

(Mauro Mantegazza)

© Riproduzione Riservata.