BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ Parma, Amauri pensa al ritorno in Brasile

Il futuro di Amauri potrebbe essere in Brasile: dopo 13 anni in Italia, l'attaccante del Parma starebbe pensando di tornare in patria al termine di questa stagione

Amauri (Infophoto)Amauri (Infophoto)

Dopo 13 anni in Italia Amauri, l'attaccante italo-brasiliano del Parma, potrebbe tornare in Sudamerica. Questo è quanto emerge dalle parole rilasciate dal suo procuratore Giampiero Pocetta al quotidiano brasiliano Lance: “Ad Amauri piacerebbe tornare in Brasile. Ci sono stati sondaggi da parte di diversi club, ma oggi è un giocatore del Parma e pensa solo a terminare bene la stagione”, ha affermato l'agente annunciando novità nei prossimi due mesi. Insomma, concentrazione sugli ultimi mesi della stagione in Emilia – 9 gol in 24 presenze finora –, ma per il futuro tutto è in discussione. D'altra parte sarebbe anche comprensibile che Amauri voglia tornare in patria, da cui manca dall'ormai lontanissimo 2000. Anzi, da un certo punto di vista non si può nemmeno definirlo un ritorno in patria, visto che nel frattempo la punta ha ottenuto il passaporto italiano e ha giocato con la nostra Nazionale. In Italia l'attuale gialloblu ha indossato le maglie di Napoli, Piacenza, Empoli, Messina, Chievo (prima squadra in cui rimase a lungo, dal 2003 al 2006), Palermo per poi approdare alla Juventus e da lì al Parma nel gennaio 2011, per poi passare attraverso un breve ritorno in bianconero, sei mesi alla Fiorentina e poi di nuovo al Parma in questa stagione. Praticamente un completo giro d'Italia, a cui si aggiunge la breve esperienza nel Bellinzona. Ma adesso Amauri ha intenzione di mettersi in gioco anche davanti ai suoi connazionali, che di fatto mai l'hanno visto giocare: le destinazioni più credibili potrebbero essere Vasco da Gama, Botafogo e Flamengo. Pocetta non ha fatto nomi, ma ha detto che “sono arrivate tante proposte, sondaggi. Vedremo, tra due mesi si saprà di più”.

© Riproduzione Riservata.