BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ITALIA-BRASILE/ Pirlo: partita fondamentale per la nostra crescita

Pubblicazione:

Andrea Pirlo (Infophoto)  Andrea Pirlo (Infophoto)

Alla vigilia dell'amichevole di lusso Italia-Brasile, gli azzurri schierano in conferenza stampa uno di quei giocatori che anche i brasiliani ci invidiano. Stiamo parlando di Andrea Pirlo, il regista della Nazionale e della Juventus. Le prime parole sono appunto sull'amichevole che ci attende domani sera: “La gara di domani contro il Brasile è una partita importante, contro una grandissima squadra, quindi può essere una partita fondamentale per la nostra crescita, per sapere a che punto siamo contro certe formazioni. Sicuramente è una sfida che vorrebbero giocare tutti perché non capita tutti i giorni di giocare Italia-Brasile. Quindi l'affronteremo nel migliore dei modi per cercare di fare la miglior partita possibile”. Un precedente recente non è proprio piacevole per l'Italia, che nel 2009 fu sconfitta a Londra. La situazione attuale è però ben diversa, spiega Pirlo: “Disputammo quella partita di martedì, dopo che quasi tutti avevamo giocato la domenica antecedente con i club, avendo un solo giorno per recuperare, mentre tanti brasiliani avevano avuto due-tre giorni in più rispetto a noi. Stavolta la stiamo preparando al meglio come una partita di qualificazione”. Il centrocampista analizza anche la situazione attuale della Nazionale, tornata ai vertici internazionali dopo il flop ai Mondiali 2010: “Dopo il Sudafrica c'è stato un ricambio generazionale, tanti hanno finito, quindi è normale che ci fossero giocatori nuovi, giovani, che entrassero in pianta stabile nella Nazionale maggiore. Abbiamo fatto un ottimo Europeo, magari è andato anche oltre ogni aspettativa, ed adesso pian piano stiamo cercando di migliorare per farci trovare pronti a disputare il Mondiale in Brasile. I ragazzi giovani che ci sono in questo gruppo sono bravissimi giocatori, hanno solo bisogno di crescere ma penso stiano facendo benissimo”. I giovani vanno bene, ma Pirlo resta una delle colonne degli azzurri anche per il futuro, almeno a breve termine: “Il mio futuro? Prima di tutto bisogna arrivare a giocarlo il Mondiale visto che non è una cosa sicura. Abbiamo ancora delle qualificazioni da fare. Poi una volta arrivati lì, sicuramente è il sogno di qualsiasi giocatore giocare un mondiale in Brasile. Speriamo di avere questa opportunità, poi vedremo se continuare. Soprattutto vediamo a livello personale di arrivare nelle migliori condizioni possibili in Brasile”. Discorso che potrebbe riguardare anche Francesco Totti.



  PAG. SUCC. >