BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PROBABILI FORMAZIONI/ Malta-Italia: ultime novità (qualificazioni Mondiali 2014, gruppo B)

Federico Peluso esulta per il gol realizzato contro Malta (Infophoto) Federico Peluso esulta per il gol realizzato contro Malta (Infophoto)

"Quando dico che Malta è più organizzata del Brasile non prendo in giro nessuno", dice Cesare Prandelli. "Hanno l'organizzazione di un club e non mi fido troppo dello 0-6 che hanno subito in Bulgaria, perchè ogni partita fa a sè e quella è stata condizionata dal clima e da due errori clamorosi. Mi aspetto invece un avversario che sa chiudere gli spazi; sarà una gara delicata che diventerà semplice se sapremo crearci quegli spazi. Dovremo giocare a due tocchi, attaccando la prodondità: vinceremo se sapremo essere squadra come loro". Il dubbio riguardo la formazione è uno solo: "Fino a mezz'ora dal termine saranno in ballottaggio Giaccherini e Cerci. Non siamo ancora prontissimi a fare il 4-3-3 e voglio studiare ancora l'atteggiamento di Malta, deciderò in base a questo". L'idea dunque sarebbe quella di aprire al tridente in pianta più o meno stabile, in questo senso Cerci tornerà utilissimo ed è probabile un suo impiego a partita in corso. In campo andrà invece lo juventino, nello stesso ruolo che ha ricoperto contro il Brasile. Davanti si rivede dal primo minuto El Shaarawy: riproposta la coppia rossonera con Balotelli, qui giocano a due e non a tre. Dietro, la regia è naturalmente affidata a Pirlo con Montolivo che torna nel suo ruolo naturale (agli Europei aveva fatto il trequartista) e Marchisio sul centrosinistra, come con la Juventus. Con Buffon in porta, la difesa è divisa a metà tra Milan e Juventus: gli esterni sono quelli di Allegri, ovvero Abate e De Sciglio, mentre Barzagli e Bonucci fanno coppia centrale anche qui oltre che con Conte.

Le principali soluzioni dalla panchina sono appunto Alessio Cerci e Alessandro Diamanti, che forse ci saremmo aspettati in campo dal primo minuto dietro le due punte; Florenzi ha raggiunto il gruppo dopo aver giocato con l'Under 21 venerdi sera, c'è la possibilità Andrea Poli mentre per l'attacco è pronto Gilardino insieme a Sebastian Giovinco. Difficile vedere qualche cambio in difesa, ma Prandelli potrebbe dare una soddisfazione a Davide Astori e magari cambiare un esterno (pronto Maggio).

  Al di là degli squaliifcati Osvaldo (due giornate) e De Rossi, parlare di indisponibili quando c'è di mezzo la Nazionale è sempre complicato. Di sicuro lo è Chiellini, che era stato convocato ma ha dovuto tornare a casa per un problema alle caviglie; e possiamo includere Mimmo Criscito, che sarebbe stato con il gruppo ma si è gravemente infortunato durante un'amichevole dello Zenit San Pietroburgo giocata in Italia e quindi sarà costretto a star fuori fino all'inizio della prossima stagione.