BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Catania-Inter: le pagelle del primo tempo

Le pagelle del primo tempo di Catania-Inter: al Massimino si gioca una partita che vale le posizioni europee, forse anche il terzo posto che per gli etnei sarebbe un risultato clamoroso.

Foto InfophotoFoto Infophoto

Catania-Inter chiude il suo primo tempo sul parziale di 2 a 0 in favore dei padroni di casa. Maran per la gara odierna conferma il 4-2-3-1 con Rolin al posto di Legrottaglie squalificato, In avanti gioca Bergessio, sostenuto dal trio argentino Gomez-Castro-Izco. Stramaccioni risponde schierando un 4-4-1-1. Sulle fasce agiscono Schelotto e Alvarez, in difesa Chivu affianca Juan Jesus, davanti, a sorpresa, la punta scelta dal tecnico romano è Rocchi. Cassano resta a casa dopo il diverbio negli spogliatoi con l'allenatore nerazzurro. Arbitra il signor Bergonzi. Partita piacevole al Massimino, con un inizio molto veloce da parte di tutte e due le squadre, con il Catania che vuole fare la partita e già al 7° minuto punisce gli avversari. Su una dormita colossale di Juan Jesus che stava difendendo palla per farla uscire, Bergessio gli ruba il tempo e tira di destro beffando Handanovic sul primo palo. Dopo il gol è ancora il Catania che si rende pericolosa in due o tre occasioni e con un Inter spettatrice del gioco avversario. Al 19° minuto arriva un altro gol del Catania, su una punizione quasi da centrocampo Lodi trova in area Marchese che tutto solo stacca di testa andando a pescare il secondo palo, con una difesa dell'Inter immobile. L'inter è scioccata, ma tira fuori l'orgoglio nel finale con qualche buon azione , non riuscendo però ad impensierire mai Andujar. Sicuramente ci aspetta un secondo tempo pieno di emozioni, con il Catania che vuole continuare a sognare e l'Inter che proverà a tirar fuori l'orgoglio di grande squadra.
LE PAGELLE DEL PRIMO TEMPO
MIGLIORE IN CAMPO CATANIA: LODI 7
PEGGIORE IN CAMPO CATANIA: CASTRO 6
MIGLIORE IN CAMPO INTER: ZANETTI 6
PEGGIORE IN CAMPO INTER: SCHELOTTO 5 (Paolo Zaza)