BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Milan-Lazio (3-0): i voti della partita e il tabellino con marcatori e ammoniti (Serie A, 27esima giornata)

Il Milan schianta la Lazio. Al Meazza l'anticipo del sabato sera termina 3-0. Decide la doppietta di Giampaolo Pazzini e la rete di Boateng. Le pagelle di Milan-Lazio: i voti

Pazzini (Foto: infophoto) Pazzini (Foto: infophoto)

PAGELLE DI MILAN-LAZIO (3-0) (SERIE A 2012-2013, 27ESIMA GIORNATA) I VOTI E IL TABELLINO DELLA PARTITA - Il Milan schianta la Lazio. Al Meazza l'anticipo del sabato sera termina 3-0. Decide la doppietta di Giampaolo Pazzini e la rete di Boateng. Partita condizionata dall'espulsione di Candreva dopo 16 minuti. Con la vittoria di questa sera i rossoneri scavalcano proprio i biancocelesti in classifica, portandosi al terzo posto con 48 punti. La Lazio insegue a quota 47.
MILAN - LAZIO: IL VOTO DEL MATCH 6,5 I rossoneri partono bene, riuscendo ad aver fin da subito il pallino del gioco in mano. Emozioni a non finire con El Shaarawy e De Sciglio che seminano il panico sulla sinistra. La Lazio arranca pian piano. Candreva perde la testa e concretizza il suicidio biancoceleste. Dopo l'inferiorità numerica non c'è più storia con gli attaccanti di casa che infilano la difesa capitolina da ogni parte.
VOTO MILAN: 7 La squadra di Allegri 19 giornate fa viveva il periodo più buio della stagione, dopo la sconfitta subita all'Olimpico contro i biancocelesti. Oggi, 5 mesi più tardi, i rossoneri si sbarazzano con disinvoltura dell'avversario per la lotta all'Europa che conta. E il Napoli, ora, dista solo 5 punti.
VOTO LAZIO: 4,5 I biancocelesti si presentano al Meazza nello scontro diretto che vale molto più che 3 punti, privi di pedine fondamentali come Mauri e Klose. Inoltre, a causa, dei disguidi societari Cavanda resta a Roma. Petkovic prova a tenere unita la squadra fino alla fine, ma la staticità del reparto offensivo e l'evidente disorganizzazione difensiva quest'oggi sono inarginabili.
VOTO SIG. RIZZOLI (ARBITRO): 6,5 Il fischietto “boicottato” per la supersfida tra Napoli e Juventus in programma ieri sera sfoggia una prestazione positiva. Pochi dubbi a fine gara sugli episodi.
VOTO PUBBLICO: 6,5 Il pubblico del Meazza spinge i rossoneri alla vittoria. La volata per il terzo posto e l'ormai prossimo impegno nel ritorno degli ottavi di Champions contro il Barcellona sono obiettivi a portata di mano. Altro che anno di transizione...
MILAN - LAZIO: I VOTI DEI ROSSONERI
ABBIATI 6 Poco lavoro per il portiere rossonero. Sempre attento nelle uscite e nei tiri da lontano.
ABATE 6,5 Gli errori di inizio gara sono sommersi con i kilometri macinati nel passare del tempo. Molto pericoloso nelle discese offensive.
ZAPATA 6 Un po' troppo spensierato in fase di appoggio. Per il resto amministra bene le situazioni difficili facilitando il lavoro dei compagni, nonostante i continui fastidi all'adduttore.
(dal 1' s.t. ZACCARDO 6 Amministrazione ordinaria in una gara, praticamente già avviata in favore dei rossoneri.)
YEPES 6,5 Aggressivo e combattivo fino allo scadere.
DE SCIGLIO 7 Regala l'ennesima prestazione positiva che non può che mettere in difficoltà Allegri. Un giovane con queste caratteristiche e questa personalità non può essere relegato in panchina.
FLAMINI 6,5 Cresce con il crescere della squadra. Dà un apporto positiva all'economia del gioco con puntuali inserimenti e efficaci movimenti senza palla.
AMBROSINI 6,5 Suona la carica e ordina equilibrio a fasi alterne del gioco. Legge bene ogni situazione.
MONTOLIVO 6,5 “Né mediano né trequartista, mi sento una mezz'ala...” furono in molti a storcere il naso dopo le dichiarazioni di presentazione del centrocampista di Caravaggio a Milanello quest'estate. Oggi, quel che è sicuro, è la crescita esponenziale del giocatore.
BOATENG 6,5 Il ghanese è ufficialmente ritornato. Dopo diverse prestazioni positive a sprazzi, il centrocampista conferma l'ottimo stato di salute con una gara di livello.
(dal 31' s.t. ROBINHO s.v.)
PAZZINI 8 Scalpita fin da sempre, pronto a far bene. Lui che è sempre in discussione, non per la sua vita privata, ma per il suo valore tecnico, risponde a tutti con due gol e un semi-assit (palo che apre alla rete di Boateng). E a Milano c'è già chi sogna un tridente formato da Pazzini, El Shaarawy e Balotelli.
(dal 23' s.t. NIANG 6 Il gol non arriva, ma i suoi spunti non mancano.)
EL SHAARAWY 6,5 Alla festa del gol rossonera, manca solo lui. Appuntamento rinviato, ma l'uomo più pericoloso soprattutto quando la gara era in bilico rimane l'italo-egiziano.
ALLEGRI 7 Sforna la gara perfetta. Squadra in forma e pronta al rilancio che vale il riscatto di inizio stagione.