BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Pescara-Udinese (0-1): i voti e il tabellino della partita (Serie A, 27esima giornata)

Pubblicazione:domenica 3 marzo 2013

Antonio Di Natale, 150 gol in serie A con l'Udinese (Infophoto) Antonio Di Natale, 150 gol in serie A con l'Udinese (Infophoto)

PAGELLE PESCARA-UDINESE (0-1): I VOTI DELLA PARTITA (SERIE A, 27ESIMA GIORNATA) - L'Udinese batte 1-0 il Pescara e centra quota 40 punti: secondo gli "standard" di Francesco Guidolin la salvezza è centrata, e si può cominciare a parlare di Europa. Di questo passo i friulani ce la possono fare, anche se magari sarà Europa League. L'1-0 di oggi è firmato da Antonio Di Natale, che torna al gol dopo un periodo di digiuno non usuale per lui. Pescara sempre più in crisi: la Serie B sembra una realtà sempre più vicina.

PESCARA-UDINESE, VOTO PARTITA 6.5 Si è mantenuta sempre interessante, anche perchè l'Udinese non la chiude e così il Pescara cerca di arrivare al pareggio più che altro attraverso calci da fermo e azioni confuse. Non ci riesce, ma il risultato in bilico contribuisce a conservare la suspence fino al termine.

VOTO PESCARA 5.5 Non che abbia demeritato troppo: la sensazione è che questa squadra abbia perso l'anima con gli acquisti invernali, certo fatti nel tentativo di dare esperienza a un gruppo giovane. Loro però lottavano e sudavano per conquistarsi la maglia, mentre c'è la sensazione che alcuni veterani non abbiano voglia di dare il 120% per salvarsi. E così Bergodi rischia la panchina.

VOTO UDINESE 6.5 E' una vittoria importante per l'Udinese, che aggancia i 40 punti, scava un solco rispetto alle squadre che stanno dietro in classifica e comincia oggi a giocare seriamente per l'Europa, arrivando alla volata finale in forma e in fiducia. Bravo Guidolin a dare fiducia a uomini che adesso sono diventati la colonna portante della squadra, su tutti Allan.

VOTO ARBITRO (RUSSO) 6 Qualche tensione nel finale che riesce ad amministrare estraendo un paio di cartellini gialli. Il Pescara protesta molto per un presunto fallo su Bjarnason: poteva starci anche il fischio, ma non concedere il rigore non è scandaloso.

LE PAGELLE DI PESCARA-UDINESE: I VOTI DEGLI ABRUZZESI

PELIZZOLI 6.5 Per due volte aveva fermato Di Natale, sulla terza conclusione ravvicinata non può nulla.

BALZANO 6 Già nel primo tempo si era fatto male ma aveva resistito, sfiorando anche il gol con una grande serpentina. Poi si deve arrendere.

(46' WEISS 6.5 Ingresso in campo deciso e di qualità: con lui è un altro Pescara)

COSIC 5.5 Insicuro, non sempre concentrato sull'azione, fa quel che può.

A. BOCCHETTI 6 Prova a reggere con l'esperienza e la leadership, più o meno se la cava.

M. CAPUANO 5.5 Cerca anche lo spunto in fase offensiva ma pasticcia sul gol di Di Natale.

ZAURI 5.5 Non è più il terzino che arava la fascia sempre e comunque, gli anni passano per tutti.

BLASI 5.5 Lotta in mezzo al campo come da copioone, ma lo spunto dei giorni migliori non c'è.

(64' QUINTERO 6.5 - il migliore Chi si rivede. Entra con voglia e dinamismo, crea subito pericoli alla difesa friulana)

CASCIONE 6 Prova a dare ordine in mezzo al campo, ci riesce a sprazzi.

BJARNASON 6.5 (il migliore) Protesta veementemente per un rigore che ci poteva stare. Solito martello a centrocampo, uno dei più vivi. 

ABBRUSCATO 5 Altra prova incolore per un giocatore che in Serie A non si è mai espresso: ci sarà un motivo.

(55' SCULLI 5 Non riesce a dare valore aggiunto alla squadra, anzi perde la testa e si fa ammonire)

CAPRARI 6 Di gran lunga più utile di Abbruscato, ma da solo non può fare granchè.


  PAG. SUCC. >