BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PROBABILI FORMAZIONI/ Manchester United-Real Madrid: ultime novità (Champions League, ritorno ottavi)

Le probabili formazioni di Manchester United-Real Madrid: a Old Trafford si gioca il ritorno degli ottavi di finale di Champions League, al Bernabeu era finita 1-1: tutto ancora in bilico.

Due dei protagonisti più attesi: Cristiano Ronaldo e Robin Van Persie (Infophoto) Due dei protagonisti più attesi: Cristiano Ronaldo e Robin Van Persie (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER UNITED-REAL MADRID (CHAMPIONS LEAGUE, RITORNO OTTAVI): LE ULTIME NOVITA' - Parterre di stelle questa sera in uno dei più lucenti teatri del calcio: a Old Trafford si gioca Manchester United-Real Madrid, che vale senza problemi una finale ma purtroppo per scherzi del sorteggio (e perchè le Merengues sono arrivate seconde nel girone) è capitata agli ottavi di finale. All'andata è finita 1-1: tutto ancora aperto, anche se i precedenti dicono che finora nei quattro precedenti a eliminazione diretta ha sempre passato il turno chi ha giocato la prima partita in casa. Da questo punto di vista dunque dovrebbe essere favorito il Real Madrid, che è in fiducia totale dopo la doppia vittoria nel Clasico. Anche lo United però vola: il 4-0 sul Norwich ha lasciato a 12 i punti di vantaggio sul Manchester City in Premier League, un torneo che sembra già vinto anche se la rimonta dello scorso anno deve far andare con i piedi di piombo i Red Devils. Naturalmente la sfida non può non tenere conto del ritorno di Cristiano Ronaldo a Manchester, dove è esploso vincendo il Pallone d'Oro e la Champions League, e dello scontro tra Ferguson e Mourinho, con il secondo che sogna la panchina del primo e allo stesso tempo nutra una stima infinita nei suoi confronti. Arbitra il turco Cakir, ormai abituato a grandi partite.

FORMAZIONE MANCHESTER UNITED - La vigilia attraverso le parole dei due allenatori ha sostanzialmente ricalcato quanto si era sentito due settimane fa: ovvero, una profusione di elogi per una grande partita. "Sarà spettacolare", ha ricordato Ferguson, "gli attacchi di Manchester e Reak sono straordinari e le due squadre sono in grande forma. Penso che passerà il turno chi saprà difendersi meglio. Loro sono in fiducia per la doppia vittoria contro il Barcellon e sono spietati in contropiede, ma noi non abbiamo paura e sul piano mentale sarà fondamentale credere nelle nostre possibilità". A Sir Alex è stato ricordato che nell'aprile 2003 un certo Ronaldo (il Fenomeno) segnò tre gol allo United con la maglia del Real: il caso di omonimia potrebbe ripetersi in campo attraverso la prestazione? "Il ciccione", ha risposto Ferguson ironicamente, "era all'apice della carriera. Questo Ronaldo è un atleta superbo, non salta mai una gara ed è fortissimo nella corsa e nel tiro, sa calciare con entrambi i piedi". Lo scozzese sceglie il 4-2-3-1: in porta fiducia a David De Gea reduce da alcune ottime prestazioni (anche all'andata) e in aria di derby, visto il suo passato con l'Atletico Madrid. Rafael Da Silva è ormai il proprietario della fascia destra, dall'altra parte agirà capitan Evra con la coppia centrale composta da Ferdinand e Johnny Evans. Cerniera mediana con Michael Carrick adibito ad impostare il gioco e Cleverley a distruggere quello altrui, ma entrambi hanno piedi buoni e daranno una mano alle mezzepunte, dove l'arma tattica Antonio Valencia può spaccare la partita con le sue progressioni sulla destra. Di fatto Ferguson gioca con quattro attaccanti: Welbeck (in rete all'andata) si posiziona a sinistra, Wayne Rooney dietro l'unica punta Van Persie, che al Bernabeu sbagliò un gol incredibile: potrebbe pesare nell'economia della doppia sfida.

PANCHINA MANCHESTER UNITED - Le soluzioni a disposizione di Ferguson non sono propriamente da buttare via: prendiamo Ryan Giggs, che ha appena rinnovato il contratto per un'altra stagione e questa sera può toccare quota 1000 partite con il Manchester United. Un esempio di professionalità estrema, come ricordato anche dal suo allenatore. Poi il Chicharito Hernandez, uno che solitamente quando gioca tende a far gol, e il giapponese Kagawa che era nelle mire del Real Madrid ma è finito ai Red Devils, con cui sabato ha realizzato una tripletta. Non dobbiamo poi dimenticarci di Nani, che nelle intenzioni del manager scozzese era stato acquistato per sostituire Cristiano Ronaldo, missione riuscita solo in parte. Anderson potrà tornare utile in mezzo al campo, se dovesse diventare una tonnara impazzita. 

INDISPONIBILI MANCHESTER UNITED - Nemanja Vidic non dovrebbe recuperare per questa sera, oltre a lui sono indisponibili anche Fletcher (ormai da tempo) e Phil Jones, che ultimamente Ferguson ha utilizzato come schermo davanti alla difesa con ottimi risultati. Occhio ai diffidati: Rafael e Van Persie rischiano in caso di passaggio del turno.

 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER PROSEGUIRE CON LA LETTURA DELLE PROBABILI FORMAZIONI DI MANCHESTER UNITED-REAL MADRID (CHAMPIONS LEAGUE, RITORNO OTTAVI)