BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CAGLIARI CALCIO/ Si dimette tutto il CdA, società senza guida

Tutto il Consiglio di Amministrazione del Cagliari calcio si è dimesso in appoggio alla manifestazione che si è svolta ieri per chiedere l'apertura al pubblico dello stadio Is Arenas

Massimo Cellino, presidente Cagliari (Infophoto) Massimo Cellino, presidente Cagliari (Infophoto)

Non c'è davvero pace per il Cagliari calcio. Tutto ruota intorno alle tormentate vicende dello stadio Is Arenas di Quartu Sant'Elena (dove domenica si giocherà a porte chiuse la partita contro la Sampdoria). Proprio a causa dei problemi legati alla costruzione del nuovo impianto il presidente rossoblu Massimo Cellino si trova attualmente agli arresti domiciliari, dopo 16 giorni trascorsi in carcere, e ora il Cagliari perde anche l'intero consiglio di amministrazione. I membri del CdA della società sarda si sono infatti dimessi tutti ieri sera dopo una riunione straordinaria. La decisione, si legge sul sito della società, è stata presa in segno di adesione alla manifestazione cittadina di ieri mattina “Is Arenas is now” (clicca qui per leggere di più in proposito e per vedere il video) organizzata dai tifosi e a cui hanno partecipato anche i giocatori di prima squadra e giovanili, e anche in segno di protesta “per le cause che l'hanno provocata e per le quali resta incerta qualsiasi soluzione”. Momento davvero delicato per il calcio da queste parti.

© Riproduzione Riservata.