BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PROBABILI FORMAZIONI/ Atalanta-Fiorentina: notizie alla vigilia (serie A, 32esima giornata)

Pubblicazione:venerdì 12 aprile 2013

Vincenzo Montella (Infophoto) Vincenzo Montella (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA-FIORENTINA (SERIE A, 32ESIMA GIORNATA): NOTIZIE ALLA VIGILIA – Domani sera alle ore 20.45 appuntamento allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia per la partita della 32esima giornata di campionato tra Atalanta e Fiorentina. La squadra di casa vede la salvezza sempre più vicina (a soli 3 punti) e la vittoria contro i ragazzi di mister Montella rappresenterebbe il coronamento di una buona stagione. Certamente conquistare i 3 punti sarà un’impresa non facile per i bergamaschi: dovranno vedersela infatti con la quarta in classifica che punta ancora al terzo posto nonostante i 6 punti di distacco dal Milan. All’andata la partita era finita 4-1 in favore dei viola, un confronto a senso unico: vantaggio firmato Rodriguez, pareggia Bonaventura dell’Atalanta e poi la Fiorentina esce allo scoperto con una doppietta di Aquilani e rete finale di Toni. Ma quella di domani sera è tutta un’altra storia: i nerazzurri sono reduci dall’incredibile vittoria di settimana scorsa contro l’Inter per 3-4. Una rimonta incredibile dove il protagonista principale della serata è stato German Denis autore di una tripletta. L’argentino ha portato a casa il pallone ma nell’intervista a fondo campo per i microfoni di Mediaset Premium fa sapere che “ la salvezza è vicina ma dobbiamo pensare già alla Fiorentina”. I viola arrivano dal pareggio casalingo contro i rossoneri, una partita confusa considerando le sviste arbitrali e la difficoltà del Milan nel portare a casa punti nonostante il vantaggio iniziale di 2-0 sfumato grazie alla doppietta di Ljajic. Si prospetta una gara interessante con un’Atalanta decisa a fare il passo decisivo per l’obiettivo stagionale, e la Fiorentina che crede ancora in un posto in Champions’ League. L’arbitro della gara di domani sera è Russo ma ora vediamo le notizie alla vigilia che riguardano le due squadre.

QUI ATALANTA – Colantuono e giocatori sono ancora increduli per la partita di domenica scorsa ma sono ben consapevoli del proprio potenziale. L’Atalanta è una squadra con giocatori dotati di buona tecnica individuale e che, grazie alle giocate dei singoli, è in grado di mettere in difficoltà anche le squadre che combattono per i vertici della classifica. Guardando le statistiche l’Atalanta è una squadra che non tira molto in porta (4 tiri in porta in media a partita) e ha una supremazia territoriale di 9 minuti e 38 in media: questo vuol dire che le azioni offensive portate a termine dai bergamaschi, mediamente, non sono molte ma le poche volte che si portano in attacco possono essere decisivi (34 reti segnate). Nel finale della gara di San Siro la tensione era alle stelle e gli animi dei giocatori si sono surriscaldati a causa dei battibecchi tra l’ex Schelotto e Raimondi, il quale è stato espulso. Dopo il triplice fischio sono continuate le discussioni e le spinte, anche Cigarini si è preso un turno di squalifica e per questo non sarà presente nella partita di domani sera. Insomma due assenze importanti per lo scacchiere di Colantuno. 10 punti nelle ultime 5 partite sono una buona media per una squadra che punta alla salvezza: a parte la prevedibile sconfitta contro il Napoli, al quale tra l’altro l'Atalanta ha dato gran filo da torcere, i bergamaschi hanno portato a casa tre vittorie e un pareggio. Colantuono potrebbe schierare un modulo diverso dalla settimana scorsa, cioè un 4-4-2, con Radovanovic al posto di Cigarini e Strendardo come difensore centrale a causa dell’assenza dell’esterno Raimondi. Livaja potrebbe affiancare Denis nel reparto offensivo.

QUI FIORENTINA – Continuo susseguirsi di problemi in casa viola per quanto riguarda infortuni eccellenti. Ancora una volta Jovetic, uscito nel primo tempo settimana scorsa, è alle prese con guai muscolari che probabilmente lo terranno lontano dal campo di gioco per la gara di domani sera. Stessa situazione anche per il difensore Savic al posto del quale probabilmente scenderà in campo Comper. Si allunga la lista degli indisponibili considerando anche le assenze di capitan Pasqual, per lui problemi agli adduttori, e di Toni. Inoltre Montella dovrà fare a meno del difensore Tomovic, espulso nella gara contro il Milan. La novità più importante quindi riguarda l’attacco, dove El Hamdaoui affiancherà Ljajic. La Fiorentina rimane una delle squadre più in forma del campionato nonostante arrivi da due risultati poco brillanti: la sconfitta col Cagliari e il pareggio  col Milan. I viola sono una squadra in grado di esprimere un buon calcio grazie a una buona gestione del possesso palla che in media detiene per il 55% dei minuti totali; attacca molto, soprattutto sulle fasce grazie alle incursioni di Quadrado e Pascual, e riesce a tenere palla nella metà campo avversaria (supremazia territoriale), in media per 12 minuti e 30 secondi. Con le sue 56 reti è la quarta squadra col miglior attacco (prime Roma  e Juventus con 61 gol). In rapporto al reparto offensivo, i pochi problemi di questa squadra sembrano riguardare la fase difensiva: 39 gol subiti, al pari di Parma e Udinese rispettivamente al decimo e al nono posto in classifica. L’obiettivo stagionale non dichiarato rimane quello di conquistare il terzo posto valido per i preliminari di Champions’. La rincorsa continua e non è un miraggio dato che i rossoneri distano solamente sei lunghezze dai viola.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LE PROBABILI FORMAZIONI ALLA VIGILIA DI ATALANTA-FIORENTINA (SERIE A, 32ESIMA GIORNATA)


  PAG. SUCC. >