BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Palermo-Bologna (1-1): i voti e il tabellino della partita (Serie A, 32esima giornata)

Josip Ilicic segna il gol dell'illusione per il Palermo, poi ripreso (Infophoto) Josip Ilicic segna il gol dell'illusione per il Palermo, poi ripreso (Infophoto)

 Sul goal di Ilicic neanche Superman ci sarebbe arrivato. Si fa trovare sempre pronto sulle altre conclusioni dei palermitani mettendo il pareggio in cassaforte.

 Prova opaca per lui. Si vede poco e sbaglia parecchi passaggi.

 Prova altalenante con parecchi interventi positivi, ma anche con troppe indecisioni nel secondo tempo.

 Regge bene agli attacchi avversari non facendo correre grossi rischi a Curci.

 Buona prova per lui che con tanto fiato aiuta la squadra nelle due fasi. Meglio in quella offensiva.

 Collega l'attacco e la difesa. In fase difensiva è spesso lui ad intervenire, mentre in attacco dimostra buono spirito di iniziativa. KHRIN 5,5: Prova discreta. Dimostra di saper stare in mezzo al campo, ma combina qualche errore che potrebbe costar caro alla sua squadra.

 Non è giornata per lui. Diventa nervoso e impreciso con il passare dei minuti ed esce già prima della fine del primo tempo.

 Ci mette grande voglia ed aiuta la squadra soprattutto in difesa nel finale.

 Per i greci del Bologna oggi non c'è nulla da fare. Fatica in fasce difensiva molto anche con avversari del calibro di Morganella e così viene sostituito.

 Entra in partita e crea qualche spauracchio alla difesa felsinea. Aggiunge fantasia ad una squadra con poca inventiva.

 Quando si muove è imprendibile. Bravo a farsi trovare pronto sulla papera di Sorrentino e a segnare il goal del pareggio. Con la sua velocità è il più pericoloso in fase offensiva e si sacrifica anche in quella difensiva.

 Aiuta la squadra a difendere il pareggio.

 Non riesce a scappare dalla ragnatela bolognese che non li permette nessuna azione personale.

All. PIOLI 5,5: La sua squadra ha dimostrato nel secondo tempo abnegazione nei confronti degli avversari, ma alla fine ha conquistato un pareggio in trasferta che va a consolidare l'ennesima salvezza. Forse la carta Pasquato che ha dato brio alla squadra si può provare anche dal primo minuto.

 

(Paolo Zaza)