BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI/ Chievo-Catania, ultime novità (Serie A, 32esima giornata)

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

"A Verona ho trascorso dieci anni della mia vita calcistica – ha detto alla vigilia della gara di oggi il tecnico dei siciliani Rolando Maran - ed è ovvio che sia ancora molto legato a quell'ambiente. Il fatto che sia io che il Chievo stiamo facendo bene in serie A, è una circostanza che mi riempie di gioia. Ma al Catania servono i punti per continuare a tener vivo il sogno europeo. Sarà difficile ma ci proveremo fino alla fine". Poi, riguardo a Corini, secondo Maran “rappresenta l'esempio di quanta correlazione possa esserci tra l'abilità nel saper dirigere il gioco da calciatore e la capacità di capitalizzare questo bagaglio professionale nell'avvio della carriera da allenatore. Il suo Chievo è squadra organizzata che sul proprio campo riesce ad avere, quasi sempre, il giusto impatto sulla partita. A mio avviso il discorso salvezza non riguarda i veronesi, il loro vantaggio sulla zona pericolo è rassicurante". "Lodi l'ho visto lavorare con profitto durante la settimana, senza avvertire alcun problema legato all'infortunio alla mano destra – conclude l’allenatore - sia lui che Barrientos ci garantiscono tante alternative nell'impostazione della manovra. E' il momento chiave della stagione per tutte le squadre che, come il Catania, hanno ancora un obiettivo da inseguire. Dobbiamo avere la capacità di saper approfittare di eventuali passi falsi altrui". Il tecnico del Catania ha di fatto recuperato tutti gli uomini del reparto offensivo e, come confermato, anche Lodi torna a disposizione dopo l’intervento alla mano destra. Lo stesso vale per Barrientos.

 – La panchina dei siciliani sarà formata dai seguenti giocatori: Frison, Augustyn, Rolin, Potenza, Legrottaglie, Capuano, Salifu, Bigianti, Keko, Doukara, Cani. Il tecnico Maran può praticamente tornare a disporre dell’intera rosa, quindi nella gara di oggi avrà l’imbarazzo della scelta. In particolare Keko e Doukara sono uomini che possono cambiare l'inerzia della gara, ma anche Biagianti che a centrocampo può dare una grossa mano.

 –  Gli uomini di cui Maran dovrà fare a meno sono Sciacca, Almiron, il terzo portiere Terracciano e Adrian Ricchiuti.