BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CAGLIARI CALCIO/ Pinilla assolto: niente simulazione, solo “condotta censurabile”

Mauricio Pinilla non è stato squalificato per simulazione dopo il rigore conquistato accentuando una caduta contro l'Inter: "Condotta censurabile ma non sufficiente" per il giudice sportivo

Mauricio Pinilla (Infophoto)Mauricio Pinilla (Infophoto)

Mauricio Pinilla può sorridere. L'attaccante cileno del Cagliari non è stato squalificato dal giudice sportivo per la simulazione con la quale si è procurato il calcio di rigore che ha sbloccato il punteggio di Cagliari-Inter. Lo stesso giocatore – che ha deciso la partita segnando entrambe le reti del 2-0 sardo – aveva ammesso al termine della partita di avere accentuato la caduta appena aveva avvertito il contatto con il difensore avversario Silvestre. Dalle immagini televisive, secondo il giudice Tosel tra i due giocatori c'è stato “un contatto di dubbia regolarità e di lieve entità, i cui effetti vennero accentuati dal Pinilla”. Potremmo parlare insomma di una 'mezza simulazione', che però non basta per procedere con la squalifica mediante la prova tv. Infatti, prosegue il giudice, si tratta di “una condotta censurabile ma non riconducibile a quell'evidente simulazione sanzionabile dal codice di giustizia sportiva”. La punta cilena salterà comunque la trasferta di Napoli perché - diffidato - è stato ammonito e di conseguenza squalificato per un turno. Se però fosse stata punita la simulazione si sarebbero aggiunte altre due giornate di squalifica, per un totale di tre turni di stop.

© Riproduzione Riservata.