BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PROBABILI FORMAZIONI/ Inter-Roma, ultime novità (Coppa Italia, ritorno semifinali)

Le probabili formazioni di Inter-Roma, decisiva partita di ritorno delle semifinali di Coppa Italia che si gioca stasera a San Siro: tutte le notizie sulle due squadre a poche ore dal match

Infophoto Infophoto

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI INTER-ROMA LIVE: SEGUI E COMMENTA LA PARTITA DI COPPA ITALIA IN TEMPOREALE

PROBABILI FORMAZIONI INTER-ROMA (COPPA ITALIA 2012-2013, RITORNO SEMIFINALI): LE ULTIME NOTIZIE – Stasera alle ore 20.45 San Siro ospita la semifinale di ritorno di Coppa Italia Inter-Roma. Una partita fondamentale per la stagione di entrambe le squadre, l'unico obiettivo rimasto sia ai nerazzurri sia ai giallorossi. Per l'Inter è l'ultima spiaggia per raddrizzare una stagione partita bene e poi naufragata fra problemi di ogni tipo, ma anche per la Roma la Coppa è diventata l'obiettivo principale. Si parte dal 2-1 giallorosso dell'andata (giocata a gennaio, troppo tempo fa), ulteriore problema per Stramaccioni, che si gioca molto in questa partita. Il “super-classico” dell'ultimo decennio, che spesso ha messo in palio scudetti, Coppe Italia e Supercoppe italiane assume ora una significato diverso, ma altrettanto importante. Arbitrerà il signor Bergonzi di Genova, ecco ora le ultime notizie sulle probabili formazioni.

FORMAZIONE INTER – Così ha parlato ieri Stramaccioni in conferenza stampa: “La situazione è questa. E’ già un po’ che conviviamo con l'emergenza ma non ne abbiamo mai fatto un alibi e non lo faremo ora. Questa partita ci dà una carica in più e vogliamo ribaltare un pronostico che qualcuno dà per scontato, fermo restando il valore della Roma che non siamo riusciti a battere nemmeno quando eravamo al completo. Vogliamo rovesciare i pronostici. In questo momento la fiducia è per tutti, non per l’allenatore. Fino al 30 giugno dobbiamo dare il massimo da me all’ultimo giardiniere, poi il presidente tirerà le somme. Non credo che per il mio futuro sia decisiva questa partita. Navighiamo tutti insieme, lo spirito è sempre stato positivo. Da gennaio in poi abbiamo avuto tanti problemi e ci è mancata la continuità. Giudicheremo la stagione il 30 giugno. È vero che nel calcio sono più importanti le ultime dieci partite che non le prime dieci, ma fino a Natale l'Inter ha battuto meritatamente le prime quattro squadre in classifica giocando a viso aperto. Ci proveremo con tutte le nostre forze. Il nostro pubblico sta rispondendo con 50mila persone, questo ci carica. In questo momento difficile ci premiano comunque. Tireremo fuori dall'emergenza più rabbia, sarebbe una grande soddisfazione da regalare a noi e alla nostra gente. Benassi è una delle note positive per l'Inter. E' un '94 come Kovacic, potrebbero essere fianco a fianco. Non ho dato i convocati perché abbiamo dei problemini anche tra i giocatori che sembravano a disposizione. Domani cercheremo di formare l'undici titolare. Chivu è da valutare, è impensabile un suo utilizzo domani. La Roma è una delle squadre più attrezzate, ha giovani di qualità abbinati a giocatori come Totti. Sulla nuova stagione le idee sono chiarissime. Stiamo già lavorando, abbiamo già chiuso diverse trattative, su altre siamo avviati e il mio giudizio è sempre stato chiesto”. Come si capisce dalle parole del mister, i problemi non sono ancora finiti: Alvarez e Juan Jesus sono affaticati e restano ancora in dubbio, ma il loro impiego è praticamente indispensabile. Si farà di tutto per metterli in campo stasera, altrimenti la situazione diventerebbe un rebus quasi impossibile. Per il resto c'è il dubbio Kuzmanovic-Benassi a centrocampo, con il serbo leggermente favorito per la maggiore esperienza che può mettere in queste gare; entrambi però sono spariti dal radar di Stramaccioni e potrebbero risentire di una forma fisica non ottimale anche se tra i due è Benassi quello che appare più pimpante.

PANCHINA INTER – Se la formazione titolare fa di necessità virtù, immaginate la panchina: per arrivare a quota 10 elementi (nemmeno i 12 possibili) ci vogliono i rinforzi della Primavera con Pasa in difesa e soprattutto il trio Forte-Colombi-Belloni in attacco (gli unici giocatori offensivi a disposizione di Stramaccioni, già visti a Trieste contro il Cagliari), senza contare Belec e Benassi, ormai stabilmente in prima squadra. A proposito di Benassi, come detto non è da escludere un suo impiego da titolare. Restano poi Silvestre, Chivu e Jonathan, con il romeno in condizioni precarie ma necessario almeno in panchina per avere un ricambio (adattato) anche a centrocampo.

INDISPONIBILI INTER – Le squalifiche di Guarin e Pereira sono le “ciliegine” sull'elenco di giocatori indisponibili che somiglia molto - come numero - a quello dei feriti in una grande battaglia. Pesa soprattutto l'assenza del colombiano, dal momento che l'attacco è in totale emergenza date le ben note assenze del trio Milito-Cassano-Palacio, ma l'elenco comprende anche il portiere Castellazzi, il giovane Mbaye, i lungodegenti di centrocampo Stankovic, Obi e Mudingayi e le new entry di domenica scorsa, Nagatomo (che in realtà provava a rientrare dal precedente infortunio) e Gargano. Tutto questo senza contare chi non è al top, ma per necessità deve esserci comunque.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE LE PROBABILI FORMAZIONI DI INTER-ROMA (COPPA ITALIA 2012-2013, RITORNO SEMIFINALI)