BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ PSG-Barcellona (2-2): i voti e il tabellino della partita (Champions League, andata quarti)

Pubblicazione:martedì 2 aprile 2013

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

LE PAGELLE DI PSG-BARCELLONA (2-2): I VOTI E IL TABELLINO DELLA PARTITA (CHAMPIONS LEAGUE, ANDATA QUARTI) - La partita più equilibrata di questi quarti di finale di Champions League, quella tra PSG e Barcellona, finisce con un rocambolesco 2-2 al Parco dei Principi. Qualificazione che diventa più difficile per i francesi, che tengono aperto il discorso riacciuffando i catalani all'ultimo respiro.
VOTO PARTITA, 8: spettacolo incredibile: palo dopo cinque minuti, gol nel finale del primo tempo, pareggio arrembante dei padroni di casa, rigore al 90' del Barcellona e ri-pareggio al 94' di Matuidi. Uno spettacolo degno della fedina delle due contendenti.
VOTO PSG, 7: primo tempo da applausi da scorticarsi le mani. Lo svantaggio lo demoralizza, e la ripresa è tutta sottotono. Ma la forza di recuperare due volte il Barcellona dimostra che questa squadra è pronta per i grandi palcoscenici.
VOTO BARCELLONA, 6.5: voto più alto di quanto meriterebbe, perchè alla fine un doppio pari fuori casa è quasi una vittoria. Ma i gol sono solo episodi, spreca quel poco che crea e nel primo tempo soffre da maledetti.
VOTO ARBITRO, SIG. STARK, 6: partita impeccabile, se non fosse per il grave errore sul gol di Ibra. Per il resto, eccellentr direzione, volta a favorire lo spettacolo. Giusto il rigore.
LE PAGELLE DEL PARIS SAINT GERMAIN
Sirigu, 5: l'ingenuità sul rigore è grossa, e nel primo gol poteva fare meglio.
Jallet, 7: corre tantissimo, non fa vedere una palla a Sanchez e propizia il pareggio finale.
Alex, 6.5: bene in tutti i contrasti in cui è chiamato in causa.
Thiago Silva, 7: monumentale. Interventi da fenomeno a ripetizione, il primo pareggio poi è merito suo.
Maxwell, 5.5: si preoccupa più della fase difensiva, ma fa fatica ad arginare un grande Alves.
Matuidi, 6: non una bella partita, soprattutto nella ripresa. Ma il gol al 94' è pesantissimo.
Beckham, 6.5: finchè ne ha, dirige alla grande le operazioni. Che bello poter rivedere i suoi lanci al bacio!
Lavezzi, 6: parte bene, benissimo, con un palo dopo 5 minuti. Poi, pian piano, esce dal gioco.
Pastore, 5: lui, nel gioco, mai ci entra. Indeciso tra il coprire Maxwell contro Dani Alves e l'attaccare la zona destra della difesa blaugrana, finisce per fare male entrambe le cose.
Moura, 6.5: primo tempo da standing ovation. Forse si gasa cosi tanto, che passa tutta la ripresa a ripensare alle sue magie iniziali, dimenticandosi di tornare in campo.
Ibrahimovic, 6.5: luci e ombre, ma seppur irregolare, segna ancora un gol ed aiuta Matuidi a farne un altro.
Verratti, 6.5: entra con personalità, con la sua classe riconsegna disciplina ad una fase offensiva ormai spenta.
Menez, 5: apporto nullo alla causa dei suoi.
Gameiro, 6: è sempre nel vivo dell'azione, aiuta nella pressione finale.
All. Ancelotti, 7: squadra gagliarda, tosta e agguerrita per un tempo. Nel secondo finisce la benza, e lui la rivitalizza coi cambi giusti. Ma al ritorno dovrà superarsi.


  PAG. SUCC. >