BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Genoa-Atalanta (1-1): i voti e il tabellino della partita (Serie A, 33esima giornata)

Pubblicazione:

Ballardini e Malesani (Infophoto)  Ballardini e Malesani (Infophoto)

PAGELLE GENOA-ATALANTA (1-1): I VOTI E IL TABELLINO DELLA PARTITA (SERIE A, 32ESIMA GIORNATA) - L'anticipo pomeridiano della trentatreesima giornata della Serie A Tim 2012/2013: la partita tra Genoa e Atalanta, che si è giocata allo stadio Marassi di Genova, si è concluso con il risultato di 1 a 1. Le reti sono state segnate tutte nella prima frazione di gioco: in vantaggio è andato per primo il Genoa con Floro Flores al 6', poi subito dopo ha pareggiato l'Atalanta con Del Grosso al 8'.
GENOA-ATALANTA VOTO PARTITA, 5: partita con molti errori di misura dal punto di vista nervoso, mal giocata da entrambe le squadre che hanno dato vita a uno spettacolo non bellissimo per il pubblico. Molti i falli e non è un caso che le situazioni pericolose siano state pochissime e quasi tutte nate da calci piazzati.
VOTO GENOA, 5: il Genoa doveva vincere questa partita; è passato in vantaggio, si è fatto recuperare subito e poi ha provato a giocare, ma non ha mai creato occasioni pericolose per la porta di Consigli; ha giocato con i lanci lunghi, senza idea di gioco e adesso la situazione dei rossoblù è veramente critica.
VOTO ATALANTA, 6: i bergamaschi si sono difesi con facilità e con molto ordine anche se non hanno mai veramente cercato di vincere la partita per chiudere definitivamente il discorso salvezza; in ogni caso, a parte lo svantaggio iniziale subito recuperato, l'Atalanta non ha mai rischiato di perdere seriamente la partita.
VOTO ARBITRO-GIANNOCCARO, 6,5: equilibrato nella distribuzione dei cartellini, lascia anche correre abbastanza il gioco.
GENOA-ATALANTA: I VOTI DELLA SQUADRA ROSSOBLÙ
Frey, 6,5: compie un miracolo in apertura e poi non viene più impegnato.
Granqvist, 6: prova a spingere sulla destra e ci mette tanto cuore, anche se non è il suo ruolo.
Portanova, 5,5: soffre Livaja, ma alla fine se la cava con l''esperienza, anche se in impostazione lancia con troppa continuità palle irraggiungibili per gli attaccanti.
Manfredini, 6: pulito negli interventi di testa, prova ad impostare l'azione senza riuscirci con precisione.
Moretti, 6: non spinge tanto, cerca di controllare la sua zona e svolge il suo compitino.
(Nadarevic, dal 63' del s.t., senza voto).
Kucka, 5: sbaglia tutto, non azzecca un passaggio o un tiro, e si fa sempre anticipare. Gioca spesso al di sotto delle sue possibilità.
Matuzalem, 6: a centrocampo prova a creare le condizioni per sviluppare gioco, ma viene spesso abbandonato dai compagni di squadra.
Antonelli, 5,5: spinge e prova ad inserirsi spesso sulla sinistra, ma nella maggior parte dei casi viene fermato dagli avversari.
Bertolacci, 5: gioca a sprazzi; ha il talento per far male, ma non lo sfrutta quasi mai.
Jankovic, 5: fine a se stesso, non gioca per la squadra e non si sacrifica.
(Rigoni, dal 73' del s.t., senza voto).
Floro Flores, 6,5: si crea un'occasione dal nulla e segna di testa; il migliore dei suoi.
(Immobile, 6: entra e si muove con continuità creando problemi alla retroguardia atalantina).
All. Ballardini, 5: non rischia le due punte, la squadra non ha un gioco e la situazione inizia ad essere critica.


  PAG. SUCC. >