BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE/ Siena-Chievo (0-1): i voti e il tabellino della partita (Serie A, 33esima giornata)

Le pagelle con i voti ai protagonisti e il tabellino di Siena-Chievo: la partita dello stadio Artemio Franchi si è giocata alle 15 ed era valida per la 33esima giornata di serie A.

Foto InfophotoFoto Infophoto

Vittoria importantissima del Chievo, che passa sul campo del Siena e di fatto centra la salvezza. Decide Sergio Pellissier, al quinto gol stagionale: per i toscani una caduta bruciante, con il Palermo e il Genoa che recuperano punti e le altre che si allontanano. La permanenza in serie A si complica, anche se Iachini è ancora padrone del proprio destino. Il calendario però è davvero terribile.

Cade sul più bello, ed è un tonfo pesante: ci aveva messo cuore e anche di più per prendersi i tre punti a Pescara, qui in pratica entra in campo come dando per scontata la vittoria, e invece esce con una sconfitta che fa davvero male. Deve riflettere, la salvezza non arriva così a caso.

Per contro, i veneti che erano sembrati già seduti in attesa di regali rialzano la testa proprio quando contava di più, e con la vittoria esterna sulla diretta concorrente per la salvezza raggiungono l'obiettivo.

Ammonisce tantissimo, troppo rispetto a una gara che era sì bloccata a metacampo e spezzettata ma non certo una rissa. E convince poco in occasione del gol annullato a Paci: il fallo non sembra esserci.

Il migliore dei suoi: miracoloso su Cesar, bravo nelle conclusioni da fuori. Lo abbandonano contro Pellissier: non è Batman e non può nulla.

Brutto approccio alla partita, gioca con troppa tranquillità e sbaglia molto.

Dormicchia, ma si era svegliato in tempo per segnare il pareggio, ingiustamente annullato.

Esperto, ma non sempre brillante.

Corre e spinge, risulta uno dei più brillanti, anche se non sempre concreto.

Stavolta anche il capitano dal cuore di leone affonda sotto le difficoltà della squadra.

Presente e attivo, ma serviva un altro passo per portare a casa almeno un pareggio.

Svogliato, è dove dovrebbe ma non ha mai il passo o la cattiveria giusta. ()

Presente quando c'è da impostare il gioco, piedi troppo educati per calarsi in queste battaglie per la sopravvivenza.

Scompare subito dal campo, poco utile alla squadra.

( Anche peggio del compagno, perchè lui avrebbe l'esperienza per farsi largo e dire la sua)

Stavolta non gira: non sempre può fare i miracoli, oggi non è giornata. ()