BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PROBABILI FORMAZIONI/ Modena-Sassuolo: ultime novità (Serie B, 39esima giornata)

Modena-Sassuolo, anticipo delle 20:45 valido per la 39esima giornata di serie B, può valere la promozione per i neroverdi: Di Francesco centra la serie A in caso di vittoria. Le formazioni

Ardemagni e Boakye, i due cannonieri di Modena e Sassuolo (Infophoto) Ardemagni e Boakye, i due cannonieri di Modena e Sassuolo (Infophoto)

E' oggi il giorno della festa? Per il Sassuolo può esserlo davvero: se batte il Modena nel derby è serie A diretta, senza dover aspettare i risultati di domani. Si gioca al Braglia, uno stadio che anche i neroverdi conoscono molto bene perchè è qui che giocano le loro partite casalinghe. C'è il miglior cannoniere della serie B (Ardemagni, 20 reti) contro la seconda miglior difesa (35 gol incassati per la banda Di Francesco), c'è il tecnico del Sassuolo contro il suo ex allenatore Novellino, c'è soprattutto una stracittadina che sogna la prima storica promozione in massima serie, potendo diventare la città più piccola del dopoguerra a riuscirci (in assoluto resta il Casale). Il Modena però ha ambizioni di playoff: può ancora raggiungerli trovandosi a 4 punti dal quarto posto, ma sa bene che potrebbe non dipendere dai suoi risultati, perchè tra terza e quarta attualmente ci sono 9 punti e con uno più le prime tre vanno in serie A direttamente. 

Walter Novellino riconosce i meriti dell'avversario. "Stanno facendo un grandissimo campionato, meritano ampiamente di andare in serie A anche se noi cercheremo di rovinar loro la festa". Che potrebbe comunque arrivare in questa giornata, ma bisognerebbe comunque aspettare domani. "Per me si tratta di un derby nuovo, sono felice di provarlo. Il pubblico merita una grande partita da parte nostra, sarà poi il campo a decidere chi lo vincerà. Il Sassuolo ha un gioco particolare, noi dovremo essere in grado di fermarli. Conosco bene Di Francesco, e lui conosce me; tattiche a parte, noi dovremo avere fame". Ci sono però dei problemi di formazione: la difesa è tutta da inventare, perchè Andelkovic e Gulan sono squalificati, e Zoboli è infortunato. Dentro allora Minarini sulla fascia sinistra, con Nardini che arretra la sua posizione e Gozzi-Perna come coppia centrale. Cerniera di centrocampo formata da Moretti e Osuji, con Surraco e Lazarevic a spingere sugli esterni e Mazzarani a fare da riferimento centrale dietro il bomber Ardemagni. 

Insieme a Novellino si siedono il secondo portiere Manfredini, Aldovrandi e il giovane Zucchini (del 1995) come difensori, poi Geti (altro giovanissimo, classe '96) e Signori a centrocampo e il duo d'attacco Piscitella (un esterno che a gara in corso può fare molto male) e Trombetta, classe '94.

Di fatto Ardemagni e Trombetta sono gli unici attaccanti a disposizione: c'è sempre fuori Stanco, così come Dalla Bona e Pagano. Detto dei due squalificati, le assenze sono tante: mancano anche Maiorino, Lacerda e Massacci.