BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SERIE A/ Video, Sampdoria-Fiorentina (0-3): gol, sintesi e highlights (34esima giornata)

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

VIDEO SAMPDORIA-FIORENTINA (0-3): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (SERIE A, 34ESIMA GIORNATA) - La Fiorentina non molla l'Europa. La squadra di Montella ha cambiato passo dopo aver pareggiato contro il Milan in una partita che, se persa, avrebbe cambiato i destini della stagione: tre vittorie consecutive per i viola, che esorcizzano anche la paura di una partita che in settimana era stata vissuta come un crocevia decisivo verso la Champions League. E' arrivato un 3-0 che è quasi sembrato facile e lo è stato, contro una Sampdoria che forse pensa già di aver centrato la salvezza oppure è stata semplicemente schiantata dalla superiorità di una squadra che adesso ha maturato la consapevolezza di stare studiando da big e in questo senso centra il risultato anche con tutte le pressioni addosso. A differenza della scorsa settimana scorsa, questa volta la Viola non ha nemmeno dovuto soffrire per la rimonta degli avversari, perchè i blucerchiati non hanno più reagito dopo il devastante 1-2 di Cuadrado e Ljajic nel primo tempo. E' finita con Vincenzo Montella sotto la curva della Sampdoria e applaudito - ricambiando - da tutto lo stadio, dove ha vissuto stagioni importanti da attaccante. I numeri della partita raccontano quello che abbiamo già detto: la Fiorentina è stata nettamente superiore. Basterebbe il dato della pericolosità offensiva a spiegare perchè è finita come è finita: 70% per gli ospiti, 23,5% per i padroni di casa. Di fronte a queste premesse non si comincia neppure a parlare, se poi ci aggiungiamo che nel 59% del tempo in cui la Fiorentina ha avuto il possesso del pallone l'ha trattato con il 76,6% di esattezza capiamo da dove arriva il successo: la Viola è una squadra che, ormai si sa, gioca con una qualità incredibile in mezzo al campo, ha trovato la sua perfetta definizione nel 4-3-3 perchè Cuadrado e Ljajic attaccano tantissimo e riescono a supportare al meglio il lavoro di Jovetic, che per parte sua non è una punta statica ma invece si muove tanto, arretra fino a centrocampo per giocare il pallone e apre spazi per gli inserimenti da dietro.
CLICCA QUI PER IL VIDEO DI SAMPDORIA-FIORENTINA (0-3): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (SERIE A, 34ESIMA GIORNATA)
Il primo a beneficiarne è Alberto Aquilani, giunto al sesto gol in campionato; poi, quando hai in squadra giocatori come Pizarro e Borja Valero, non puoi che giocare bene o comunque tentativamente provare a fare la partita. Proteggendo l'area molto bene (55,3%) la squadra di Montella si è poi portata in avanti attaccando la porta per il 55,7% del tempo. Pizarro è stato ben marcato? Poco male, ci ha pensato Borja Valero (63 passaggi completati) a far girare la squadra, anche con il supporto di Savic e dei due terzini Tomovic e Pasqual, che hanno spinto molto e sono stati molto utili per dare respiro a una manovra che verso il centro rischiava spesso di chiudersi. Nella Sampdoria si è messo in luce il solo Poli con cinque conclusioni: ma anche lui ha dovuto desistere di fronte a uno scatenato Ljajic, che in occasione del terzo gol lo ha lasciato sul posto con un'accelerazione delle sue.
I GOL - 0-1, 36' CUADRADO: Ancora Cuadrado segna il gol che porta in vantaggio la Fiorentina. Controllo con il destro, grande libertà per calciare e sassata dai 20 metri che finisce bassa alla destra di Romero, che forse parte in ritardo e non riesce ad arrivare sulla conclusione. E' la quinta rete in campionato per Cuadrado. 0-2, 42' LJAJIC: proprio Ljajic segna contro Delio Rossi, quasi una rete annunciata. La Sampdoria non si è ripresa dalla rete di Cuadrado che già capitola, grazie all'ottavo gol in campionato del serbo che raccoglie una respinta pessima di Mustafi su cross di Pasqual, controlla in area e con il destro a giro mette in porta. 0-3, 73' AQUILANI: segna Aquilani, ma tutto il merito è di uno strepitoso Ljajic che fugge sulla destra, lascia lì Poli, si prende la linea di fondo e poi mette in mezzo dove sotto porta Aquilani è bravo ad anticipare i suoi marcatori e a infilare la porta.
LE DICHIARAZIONI - Delio Rossi mastica amaro ai microfoni di Rai Sport: "Siamo andati sotto al primo episodio, lì è uscita la maggior qualità della Fiorentina. Ci violeva un episodio per cambiare la gara a nostro favore, e non c'è stato". Naturalmente non è mancata la domanda su Adem Ljajic, protagonista della rissa della scorsa stagione che aveva portato all'esonero del tecnico da parte della Fiorentina: "Non ho niente contro di lui, non ci siamo salutati ma è come se lo avessimo fatto. E' un ragazzo molto giovane e matura sempre, ogni volta che gioca lo fa in misura maggiore. Bastava saperlo aspettare". Gongola Vincenzo Montella a Rai Sport per tre punti fondamentali: "Abbiamo due occhi: con uno guardiamo avanti, con uno dietro. Temevamo molto la gara di oggi per la bravura della Sampdoria in difesa, invece abbiamo giocato bene e la vittoria ci fa guardare avanti con più ottimismo, ora c'è la Roma per consolidare ulteriormente le posizioni europee. Ringrazio i tifosi della Sampdoria per l'accoglienza nei miei confronti: hanno dimostrato di avere qualcosa in più, come i nostri fan. Ljajic sta crescendo costantemente e il merito è tutto suo, vuole arrivare in alto e sta maturando".

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL VIDEO DI SAMPDORIA-FIORENTINA (0-3): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (SERIE A, 34ESIMA GIORNATA)


  PAG. SUCC. >