BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Bologna-Torino (2-2): i voti e il tabellino della partita (Serie A, 31esima giornata)

Al Dall'Ara va in scena una bella partita tra due squadre alla ricerca dei tre punti della salvezza. Bologna-Torino finisce 2-2. Le pagelle, il tabellino e i voti della partita di Serie A

Giampiero Ventura (Infophoto) Giampiero Ventura (Infophoto)

PAGELLE BOLOGNA-TORINO (2-2): I VOTI E IL TABELLINO DELLA PARTITA (SERIE A, 31ESIMA GIORNATA) - Al Dall'Ara va in scena una bella partita tra due squadre alla ricerca dei tre punti della salvezza. Bologna-Torino finisce 2-2 con continui ribaltamenti di risultato. Buon il ritmo di gara e buon gioco espresso dalle due formazioni. I due gol negli ultimi 5 minuti di gioco rendono il match ancora più interessante.
VOTO BOLOGNA 6.5: parte benissimo cercando subito la rete ma il Toro resiste e si difende bene. Subisce il colpo dello 0-1 di Barreto ma nella ripresa riparte forte e con caparbietà rimonta persino andando ben due volte a rete con Konè e Guarente. Sul gong subisce la rete di Bianchi.
VOTO TORINO 6.5: un inizio sornione lascia poi spazio a una squadra molto organizzata che esprime un ottimo calcio dalla metà campo in su. Fallisce più volte il colpo del KO che paga con la rimonta dei rossoblu. Nel finale ci pensa capitan Bianchi ad acciuffare il pareggio.
VOTO ARBITRO (DE MARCO) 6: sceglie bene quando estrarre il cartellino. Ammonisce Basha nel primo tempo per fallaccio su Diamanti. Annulla due gol, uno per parte, per gioco scorretto in area favorendo, con omegeneità di giudizio, la difesa.

LE PAGELLE DEL BOLOGNA (4-2-3-1):
CURCI 5.5: colpevole sul primo gol di Barreto perchè non trattiene il tiro a giro di Santana da cui scaturità il secondo gol stagionale dell'ex Udinese. Si riscatta parzialmente nella ripresa con alcuni interventi determinanti.
GARICS 5: non contiene Santana da cui arriverà il gol del vantaggio granata e nel finale permette a D'Ambrosio di penetrare in area e fornire l'assist per Bianchi che chiude la partita sul 2-2.
ANTONSSON 5.5: spesso in confusione per via delle strette combinazioni tra le due punte granata. Nella parte centrale della ripresa arrivano in area troppi pericoli.
CHERUBIN 5.5: anche lui in difficoltà quando si tratta di contenere le frecce di Ventura. MORLEO 6.5: scende spesso sulla corsia da cui mette in mezzo per le punte. Da un suo splendido traversone arriva il gol del pareggio rossoblu di Konè.
KHRIN 6: prestazione sufficiente. Si limita troppe volte a fare il compitino giocando di sponda senza contribuire a dare più incisività alla manovra. Meglio nella fase difensiva dove recupera molti palloni.
(dal 83') GUARENTE 7: entra e in cinque minuti porta in vantaggio la propria squadra con un missile imparabile dal limite dell'area.
TAIDER 6: gioca con la giusta aggressività sopratutto nella prima frazione; cala nella ripresa dove mancano troppo spesso le idee e il filtro nella fase di non possesso.
KONE' 7: grande prestazione del greco che arriva a quota 6 reti in questa stagione. Centrocampista duttile che fa degli inserimenti la sua arma vincente come in occasione della prima rete, quando si infila in area e dal secondo palo incorna alla perfezione.
(dal 89') SORENSEN: s.v.
DIAMANTI 5: nei primi minuti del match è come al solito l'anima della squadra ma cala vistosamente nel proseguo della gara. Pochissime le sue conclusioni nel secondo tempo.
CHRISTODUOLOPUOLOS 5: non trova i tempi della manovra e resta spesso fuori dal gioco. Si ricorda solo un suo colpo di testa di poco a lato.
(dal 60') GABBIADINI 5: entra per dare più peso all'attacco ma non incide più di tanto.
GILARDINO 6: resta sempre una minaccia e il catalizzatore principale di tutte le azioni da offensive del Bologna. Nel primo tempo è prezioso il suo lavoro a protezione della palla per far salire la squadra. Nel secondo tempo sfiora il gol con una delle sue spizzate.
ALL. PIOLI 6.5: assapora la salvezza anticipata fino a 10 secondi dal triplice fischio ed esce con un pari più consono alle prestazioni delle due squadre. Il suo Bologna gioca un buon calcio prolifico e organizzato. Serve più attenzione negli ultimissime metri difensivi dove ed è lì che il Toro ne ha approfittato.