BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DOPING/ Atletica, 10 anni di squalifica alla russa Pishchalnikova. Perde l'argento olimpico

L'atleta russa Darya Pishchalnikova è stata squalificata per ben 10 anni per essere recidiva al doping. Perderà anche l'argento olimpico del lancio del disco di Londra 2012

Infophoto Infophoto

L'atletica russa continua a “collezionare” squalifiche per doping. Esemplare è la condanna nei confronti di Darya Pishchalnikova, la lanciatrice del disco di 27 anni argento olimpico a Londra 2012, che è stata squalificata per 10 anni essendo recidiva dopo una precedente squalifica di 33 mesi tra il 2008 e il 2011. Allora era una delle sette atlete russe che avevano manipolato le loro provette in cista di Pechino 2008, stavolta è stata pizzicata positiva all'oxandrolone, uno steroide anabolizzante. Questo è quanto emerso dalla rianalisi di un controllo dello scorso 20 maggio, per cui i suoi risultati dopo quella data sono stati cancellati, Olimpiadi comprese. Dunque il nuovo podio del disco olimpico vede la croata Perkovic medaglia d'oro, la cinese Li Yanfeng passare all'argento e la cubana Barrios guadagnare un posto sul podio. Per la Pishchalnikova naturalmente si tratta della fine della carriera. Insieme a lei è stata fermata anche Yelena Arzhakova, campionessa europea degli l'anno scorso (titolo che però perderà, passando alla britannica Sharp): per la Arzhakova pesano “abnormi variazioni nel profilo ematico del proprio passaporto biologico”, e nel suo caso lo stop sarà di due anni.

© Riproduzione Riservata.