BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GIRO D'ITALIA 2013/ Da oggi a Napoli arriva la carovana: gli eventi prima della partenza di sabato

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

Mancano ormai solo tre giorni alla partenza del Giro d'Italia 2013, che scatterà sabato a Napoli. Nel capoluogo campano fervono i preparativi, e da oggi si comincia a fare davvero sul serio: entro stasera sono attesi in città i 207 corridori partecipanti e tutto il personale delle 23 squadre in gara. Numeri imponenti, se si pensa che in tutto la carovana è composta da circa 2500 persone. Domani ci saranno due appuntamenti da ricordare: al mattino i controlli medici per il passaporto biologico e al pomeriggio le conferenze stampa di tutti i protagonisti più attesi. Venerdì pomeriggio sarà spettacolo con la presentazione delle squadre in piazza Plebiscito, mentre sabato naturalmente si inizierà a correre. Per la prima volta dopo dieci anni, la prima tappa tornerà ad essere in linea. Lo scenario sarà eccezionale, con il ritrovo di partenza proprio in piazza Plebiscito, la collina di Posillipo come prima asperità del Giro e l'arrivo spettacolare e velocissimo sul lungomare di via Caracciolo. Intanto arrivano notizie interessanti sulle scelte delle squadre al via: su tutte spicca l'esordio di due nazioni che mai avevano portato loro ciclisti alla Corsa Rosa. Ha fatto notizia in tutto il mondo il debutto della Cina grazie a Ji Cheng della Argos-Shimano (e la tv cinese seguirà in diretta la corsa), ma c'è da ricordare anche la prima volta della Grecia, per merito di Ioannis Tamouridis, che è uno dei primi corridori non baschi nella storia della Euskaltel-Euskadi (che proprio quest'anno per la prima volta ha accettato di schierare anche corridori non baschi). In attesa che a fare notizia siano i fenomeni, da Bradley Wiggins a Vincenzo Nibali, è giusto parlare anche di loro, che un piccolo posto nella storia del Giro se lo sono già conquistato.



© Riproduzione Riservata.