BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PERUGIA-FIORENTINA 2004/ Zeljko Kalac accusa 9 anni dopo: la partita fu combinata

Pubblicazione:mercoledì 1 maggio 2013

Zeljko Kalac (Infophoto) Zeljko Kalac (Infophoto)

Dopo nove anni arrivano accuse molto gravi sullo spareggio Perugia-Fiorentina che fu giocato al termine della stagione 2003-2004. Era l'anno della serie B a 24 squadre, e la formula di quell'anno anomalo prevedeva uno spareggio tra la quartultima della serie A e la sesta del campionato cadetto con in palio un posto nella massima serie per la stagione successiva. Ebbero la meglio i viola grazie alla vittoria in trasferta per 1-0 seguita dal pareggio casalingo (1-1) nella seconda partita, sancendo così il ritorno della Fiorentina in serie A dopo il fallimento della gestione Cecchi Gori. Eppure ad avanzare dubbi su cosa successe nel giugno 2004 è oggi Zeljko Kalac, il portiere australiano di origini croate allora del Perugia e successivamente per quattro stagioni al Milan (che oggi lotta con i viola per un posto nella prossima Champions League). Secondo Kalac l'arbitro favorì la formazione toscana in quella circostanza: “Retrocessi con il Perugia, ovviamente la Fiorentina è un club più importante, mentre noi eravamo piccoli, sarebbe troppo semplice dire che fu scandaloso il modo in cui retrocedemmo. Secondo me la gara fu combinata, perché non potevamo oltrepassare mai la metà campo senza che l'arbitro non ci fischiasse qualcosa. Non potevo crederci”. Magari è anche vero, certo che lamentarsene nove anni dopo non servirà a molto...



© Riproduzione Riservata.