BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CLASSIFICA SERIE B/ I risultati della 41esima giornata

I risultati della quarantunesima giornata di serie B e la classifica: ancora nessun verdetto, il Sassuolo pareggia e sente il fiato sul collo di Verona e Livorno. Anche in coda tutto aperto

Andrea Mandorlini, allenatore del Verona (Infophoto)Andrea Mandorlini, allenatore del Verona (Infophoto)

Sarà una serie B palpitante fino all'ultima giornata: il Sassuolo spreca anche il terzo match point consecutivo e dunque nessuna promozione è già decisa quando mancano solo 90 minuti alla fine della stagione. Gli emiliani hanno pareggiato per 2-2 sul campo del Lanciano (che in questo modo fa un passo avanti verso la salvezza) e ora sentono il fiato sul collo del Livorno – che aveva vinto ieri sera per 3-0 l'anticipo contro il Brescia – ma ancora di più quello del Verona, che ha colto una perentoria vittoria per 3-0 sul campo della Juve Stabia. Ora i neroverdi hanno solamente un punto di vantaggio sui gialloblu e due sugli amaranto: nulla è deciso per quanto riguarda le promozioni dirette, e molto si deciderà nello scontro diretto Sassuolo-Livorno. La vittoria dell'Empoli – che ha battuto per 1-0 il Cittadella con gol di Croce – rafforza l'ipotesi dei playoff, anche se molto si deciderà sabato prossimo con lo scontro diretto che i toscani giocheranno in casa del Verona. Se i playoff si giocheranno, ci sarà sicuramente il Novara, che li ha conquistati con una giornata d'anticipo grazie alla vittoria nel derby piemontese sulla già retrocessa Pro Vercelli (1-2), mentre l'ultima posizione sarà un affare tra il Brescia e il Varese, che giocherà lunedì sera il posticipo contro il Crotone. Sarà dunque decisivo il terzo scontro diretto dell'ultima giornata, cioè il derby lombardo fra queste due squadre. In coda c'è da registrare soprattutto il preziosissimo successo del Vicenza in casa di un Modena già tranquillo: con questo successo, i veneti agganciano l'Ascoli – che oggi ha pareggiato – anche se va detto che i 6 punti di ritardo di questa coppia da chi li precede renderebbe inutili al momento i playout, dunque la situazione di queste due squadre resta difficilissima, e questo soprattutto perché la Reggina ha battuto (pur soffrendo più del previsto) il già retrocesso Grosseto, inguaiando così le inseguitrici. Sarà un'ultima giornata tutta da vivere, con tanti big-match che emetteranno i verdetti attesi da un anno intero.