BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LIVE/ Serie A, i risultati delle partite in diretta (37ma giornata)

Diretta serie A, i risultati delle partite della trentasettesima giornata del campionato di serie A 2012-2013: segui gli aggiornamenti di Genoa-Inter, Napoli-Siena e le altre sfide

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Il Bologna torna alla vittoria dopo 8 giornate e sale a quota 43 punti. Il Parma resta decimo con 46. Questa sera alle 20:45 la diretta di Milan-Roma.

Pallone servito all'attaccante del Bologna che scatta sul filo del fuorigioco (Rosi lo tiene in gioco) sull'assist incrociato di Diamanti e con un diagonale di destro batte Mirante. 

28's.t Cavani, s.t. Hamsik - 36'p.t Grillo

11' Floccari, 49' Candreva (Rig)

42' p.t. Di Natale, 7's.t. Di Natale - 10'p.t. De Luca

10'p.t. Thereau - 19'p.t. Cerci (Rig.)

41'p.t. Toni

GOOOOL!!!! NApoli in vantaggio!!! Hamsik!!! Da sottoporta la mette dentro!. Gol pesantissimo quello di Hamsik

Occasione per il Siena! La conclusione di Paolucci viene bloccata da Rosati. 

Si continua solo sul campo del San Paolo.

Ancora Pegolo su Cavani. 5 minuti di recupero

RIGORE LAZIO!!! Onazi atterrato in area. Va candreva alla battuta... GOOOL!!! Lazio che si porta sul due a zero.

Quando mancano 4 minuti di recupero Berardi viene espulso per proteste. Sampdoria in 10. Si complica tutto per i blucerchiati

Candreva vola verso la porta in un ottimo contropiede... arriva al tiro... Rossini interviene palla in angolo

3 minuti di recupero. intanto per l'udinese entra Ranegie ed esce il bomber Di Natale

Cambio nelle file della lazion.ò Entra Kozac esce Floccari

Pareggio del Napoli!! FINALMENTE LUI, CAVANI! Di testa raccogliendo il pallone respinto dalla traversa su un gran tiro di El Kaddouri.

Nulla da segnalare se non l'ammonizione per gioco scorretto a Floccari.

L'Atalanta si è scossa e cerca di andare all'arrembaggio. L'Udinese dal canto suo non controlla bene la gara, Guidolin è indemoniato in panchina 

Girandola di sostituzioni, partita in fase di stanca. Entra Hamsik per Calaiò, mentre Angelo rileva Vitiello.

La Samp la mette molto sul fisico. Grande atletismo a centrocampo, ora Obiang rileva Poli (infortunato).

L'Atalanta in completa balia dei bianconeri, difficile che riescano a impattare la partita (nei nerazzurri esce Radovanovic ed entra Palma)

Gol annullato a Cavani per fuorigioco. Napoli che si getta in avanti con Insigne che entra al posto di Grava.

Girandola di sostituzioni ma partita davvero spentissima (Dias per Radu nella Lazio, Renan per Munari nella Sampdoria)

L'Udinese attacca come una banda di indemoniati. Esce uno spento Muriel (si è infortunato) entra il gioiellino Zielinski

Siena vicinissimo al raddoppio! Emeghara manca l'appuntamento con il gol di un soffio

Non accade ancora nulla, esce Hernanes, entra Ledesma nella Lazio

GOL DI DI NATALE! Rapace approfitta di un rimpallo e sforna un diagonale micidiale per Consigli. Ribaltato il risultato (nell'Atalanta esce Giorni ed entra Torisi, nell'Udinese entra Badu al posto di Basta e nell'Atalanta entra Jack Bonaventura al posto di Moralez)

Ancora la partita non è ripresa

Sostituzione nella Samp, esce Poulsen entra Berardi

Partita che riprende a gran ritmo, subito una ammonizione ai danni di Radovanovic per gioco scorretto

GRILLO! All'esordio in Serie A, un gol PESANTISSIMO con l'esterno sugli sviluppi di un calcio di punizione

ICARDI! Traversa piena.

DI NATALE!!! Pareggio di Totò Di Natale, fa (quasi) tutto Allan, che mette in condizione Di Natale di non sbagliare.

Dopo le grandi fiammate, pare che la partita adesso si sia un po' spenta

Floccari e Klose cercano di scardinare la difesa blucerchiata. Buona intesa scarsa efficacia. Marchetti e Radu si scontrano. Ha la peggio il difensore che perde copiosamente sangue dal naso

Partita che non si sblocca, con l'Udinese che prova a sfondare con le incursioni di Basta, l'Atalanta si affida alla grande vena di De Luca.

DUE PALI DI CAVANI! Nel giro di un minuto. Napoli che preme ma è sfortunato

FLOCCARI!!! Fallisce incredibilmente il raddoppio. Poi botta e risposta di Candreva e Poli innescano due azioni spettacolari, ma che finiscono con un nulla di fatto

Basta di testa impensierisce Consigli, ma per il resto l'Atalanta ha messo la museruola all'Udinese. Spentissimo Muriel fino ad ora

Cavani imperversa in avanti ma per ora guadagna solo un calcio d'angolo. Per ora.

ICARDI! Che bolide da quasi trenta metri. Mira da rivedere

L'Udinese preme maledettamente, ma non trova il varco giusto

ATTENZIONE GRAN BOTTA DI INLER!!! Pegolo bravo a rifugiarsi in angolo. Cresce il Napoli

Partita che pare piuttosto pimpante ma gli avanti delle due squadre non trovano gli spunti giusti

Attenzione a MAXI MORALEZ!!!! Entra in area e fa partire una rasoiata che muore a fil di palo. Sospiro di sollievo per Brkic

ATTENZIONE A CAVANI! Pegolo non si fa sorprendere. Ottimo spunto in appoggio di El Kaddouri

Ammonito Rodriguez per un brutto fallo

La partita si accende con l'Udinese in rabbiosa reazione e l'Atalanta che non ri arrocca

Succede poco o nulla in questi primi minuti. Tiro di Emeghara che non impensierisce Rosati

Sergiooo Floccari! Di ginocchio trova la deviazione vincente su una colclusione di Klose

De Luca! Tap in vincente su respinta di Brkic che non trattiene un tiro di Radovanovic!

Spinge molto il Torino, alla ricerca della vittoria nonostante un pareggio che comunque significa salvezza. Il Chievo si accontenta e cerca di gestire il risultato.

Sfiora il gol Munoz, uno dei migliori in un Palermo che oggi ha fatto veramente poco. Tanto l’orgoglio dei siciliani, ma davvero poche le occasioni da rete.

OCCASIONE PER L’INTER!!! TRAVERSA DI TOMMASO ROCCHI!! TIRO IMPROVVISO DA FUORI AREA SU CUI FREY RESTA IMMOBILE, MA PALLA CHE SI STAMPA SUL LEGNO ALTO.

GRANDE OCCASIONE PER CERCI! A tu per tu con Puggioni, l’attaccante granata si fa murare dall’estremo difensore avversario.

Occasione per il Torino che protesta per un calcio di rigore non concesso. Siamo al ventesimo minuto del secondo tempo.

Entra Fabrizio Miccoli al posto di un anonimo Hernandez. Il Palermo è alla disperata ricerca di punti preziosissimi.

ENTRA IN CAMPO ANTONIO CASSANO! Il barese torna a disposizione dopo l’infortunio del 7 aprile scorso contro l’Atalanta.

Giallo a Cesar per una manata volontaria nei confronti di Barreto. Giusta la decisione dell’arbitro. Partita piuttosto fiacca nella ripresa.

La pioggia continua a cadere copiosa al Franchi, dove sono sempre i viola a tenere in mano il gioco. Palermo piuttosto demoralizzato.

Borriello tenta il numero con una rovesciata da posizione defilata, ma pallone sul fondo. L’Inter si fa finalmente vedere con Guarin, ma il suo tiro è respinto da Frey.

Scontro tra Cesar e Barreto, con quest’ultimo che ha avuto la peggio dopo una testaa involontaria. Gioco fermo al momento.

Subito pericoloso Jovetic, ma il suo tiro è fuori di un soffio. Poco dopo ci prova anche Borja Valero, ma anche la sua conclusione è fuori misura.

Colpo di testa di Vargas, ma Handanovic non si fa sorprendere. Inter ancora in affanno.

Il Genoa fa la partita al Marassi contro l'Inter, salvata però da due interventi decisivi di Handanovic. Diluvia invece a Firenze, dove i viola conducono sul Palermo per 1-0 grazie a un gol di Luca Toni. Siciliani a un passo dalla Serie B. Iniziato il secondo tempo anche al Bentegodi, dove Chievo e Torino sembrano al momento accontentarsi del risultato che va bene a entrambe le formazioni.

Ancora un miracolo di Handanovic sulla botta da fuori di Bertolacci. E’ lui al momento il migliore tra i nerazzurri. Due minuti alla fine del primo tempo.

GOOOOOOOOOOOOOLLLL!!!! LUCA TONI PORTA IN VANTAGGIO LA FIORENTINA!!! ASSIST DI CUADRADO SERVITO STUPENDAMENTE DA BORJA VALERO. PALERMO A UN PASSO DALLA SERIE B.

Ci prova Cerci, uno dei più attivi del Toro dopo il pareggio, ma il suo sinistro a incrociare non va. Con questo risultato il Toro è comunque salvo.

Palermo di fatto inesistente in campo. La squadra di Sannino si limita a difendersi dagli attacchi viola, ma dovrebbe fare certamente di più.

Davvero poche occasioni al Marassi, dove la partita non è ancora decollata.

Fiorentina costantemente nella metà campo avversaria, pericolosa soprattutto su due calci piazzati calciati da Jovetic. Il Palermo fatica a farsi vedere in attacco.

Ci prova l’Inter, ma i tentativi in fase offensiva si dimostrano al momento inefficaci. Alvarez uno dei più attivi.

Poche occasioni dopo il pareggio di Cerci, superata da poco la mezz’ora di gioco. 

Ancora un’occasione per il Toro che adesso spinge in cerca della vittoria. Il Chievo accusa il colpo dopo il gol di Cerci dal dischetto.

Gol annullato a Jovetic, in posizione di fuorigioco dopo un tiro di Mati Fernandez respinto da Sorrentino. Ci prova poco dopo Pasqual su punizione, ma il tiro è largo!

Poche occasioni a Genova, fatta eccezione per il miracolo di pochi minuti fa di handanovic.

GOOOOOOOOOOOOOLL!!! ALESSIO CERCI SU CALCIO DI RIGORE, SETTIMO GOL IN STAGIONE PER LUI!!! Fallo in area di Dainelli su Ogbonna dopo un miracolo di Puggioni. Gol importantissimo per il Torino.

Si fa vedere finalmente l’Inter con un tiro a giro di Guarin, bloccato senza problemi da Frey. Il Genoa gestisce comunque bene.

E’ ancora Chievo in avanti che gioca a cuor leggero dopo il vantaggio di pochi minuti fa e la salvezza già ottenuta. Soffre il Torino.

Grande opportunità per Munoz che schiaccia di testa. Il pallone però si impenna dopo l’impatto con il terreno. Pochi minuti dopo è ancora lui a sfiorare il gol, ma il colpo di testa è fuori.

GOOOOOOOOOOLLLL!!!! Rete di Thereau, rasoterra a incrociare imprendibile per Gillet. Nono gol in campionato per il francese, il Torino adesso rischia qualcosa.

Si supera ancora Handanovic che devia in angolo una conclusione di Borriello. Inter in difficoltà.

Si fa vedere anche il Palermo, ma sono sempre i viola a fare la partita.

Ammonito Guarin al 3’ nell’Inter, il Genoa si porta in avanti alla ricerca del gol.

Il Chievo spinge molto, approccio timido per adesso da parte del Torino.

Doppia occasione da rete per la Fiorentina, prima con Toni e poi con Jovetic: sulle due conclusioni Sorrentino si fa trovare pronto.

La domenica calcistica, valida per la trentasettesima e penultima giornata di campionato, prevede tre partite alle 12.30, altrettante alle ore 15.00, una alle 18.00 e il posticipo delle 20.45. I due anticipi del sabato hanno visto la Juventus pareggiare in casa contro il Cagliari (clicca qui per le pagelle della partita e qui per il video di sintesi) e ricevere la coppa Scudetto e il Catania battere in casa il Pescara già retrocesso (clicca qui per il video di sintesi della partita). Oggi si comincia con la maratona salvezza: le tre partite delle 12.30 vedono impegnate le squadre che ancora devono lottare per salvarsi, escluso il Siena che ha meno possibilità di tutte e se le giocherà alle 15.00, sperando in risultati favorevoli dagli altri campi. 12.30, si diceva: a Verona si gioca Chievo-Torino. La squadra di Eugenio Corini è già salva (43 punti), quella di Giampiero Ventura (37) ha bisogno almeno di vincere per raggiungere l'obiettivo. Contemporaneamente il Palermo (32 punti) gioca in trasferta contro la Fiorentina (64), che dal canto suo vuole la vittoria per continuare a sperare nel terzo posto o quantomeno assicurarsi il quarto. Sempre alle 12.30 si gioca Genoa-Inter: i liguri (36 punti) devono vincere per salvarsi, i nerazzurri (53) per l'onore. Alle 15.00 gioca invece il Napoli (75 punti), che ha già conquistato matematicamente il secondo posto e la qualificazione alla prossima Champions League. I partenopei ricevono in casa il Siena (30), cui serve un vero e proprio miracolo sportivo per salvarsi. La Lazio (58 punti) gioca in casa contro la Sampdoria (39), mentre l'Udinese (60) riceve l'Atalanta (39): due incroci con in palio punti per l'Europa League. Alle 18.00 aperitivo con Parma-Bologna: i gialloblù di Donadoni hanno 46 punti, i rossoblù di Pioli 40 ma sono reduci da un paio di batoste e vogliono riscattarsi nel derby. Chiusura di gala con Milan-Roma, posticipo serale delle 20.45. Rossoneri a quota 68: se vincono sono terzi matematicamente. Giallorossi a 58 che hanno sempre bisogno di vincere, per rilassare l'ambiente per quanto possibile.

© Riproduzione Riservata.