BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

INTERNAZIONALI D'ITALIA/ Tennis Roma, imprese per Burnett e Starace, Fognini vince il derby

Prima giornata agli Internazionali d'Italia di Roma: imprese per Nastassja Burnett e Potito Starace che avanzano al secondo turno. Fognini vince il derby con Seppi, avanti Robson e Jankovic

Foto Infophoto Foto Infophoto

Sono già volate sorprese nella seconda giornata (prima per le donne) degli Internazionali d'Italia 2013. Al Foro Italico di Roma è in corso il primo turno dei tornei maschile e femminile; Sara Errani, la nostra tennista di punta, è già qualificata con il bye al turno successivo (troverà il derby contro Karin Knapp o la McHale), ma altri italiani sono stati impegnati nella giornata. A cominciare da Fabio Fognini e Andreas Seppi, che come successo a Montecarlo il mese scorso si sono sfidati al primo turno in un tabellone non esattamente benigno: alla fine, come nel Principato, l'ha spuntata il sanremese (in maniera netta: 6-4, 6-1) ma adesso l'impegno del mercoledi dice che sulla strada di Fognini c'è Rafa Nadal, che ha appena vinto a Madrid e pur se non è al 100% resta decisamente favorito, anche per la vittoria del torneo. Sorte identica per Potito Starace, crollato in classifica e costretto a giocare i Challenge: qui con una wild card, ha sconfitto a sorpresa il ceco Radek Stepanek, non uno specialista della terra ma senz'altro dotato di grande esperienza. Invece il tennista di Cervinara ha vinto in tre set, solo che ora si trova Roger Federer al secondo turno: certo se lo svizzero fosse quello che è stato battuto da Nishikori in Spagna ci sarebbero anche delle possibilità, ma pure così sembra che non ci possa essere partita. Può invece averla Nastassja Burnett, la giovanissima tennista (del 1992) che prometteva benissimo prima che un infortunio la togliesse dai campi di gioco a lungo: dopo la sua prima esperienza in uno Slam (agli US Open), la ragazza nata a Roma ha battuto nettamente la francese Alize Cornet, numero 30 WTA e finalista a Roma nel 2008 (il suo miglior anno), e ora trova la vincente del match tra la nostra Roberta Vinci e Elena Vesnina. Per lei è decisamente meglio la russa, ma il derby azzurro stuzzica eccome. In serata, per i nostri atleti ci sarà in campo Paolo Lorenzi che se la vedrà con Nishikori, mentre è appena iniziata la partita tra Francesca Schiavone e l'olandese Kiki Bertens, altro nome in ascesa (oggi è numero 58 WTA). Tra le altre partite, poche sorprese: sfumato l'incrocio tra le sorelle Williams, perchè la britannica Laura Robson, uno dei nomi in ascesa del tennis mondiale, ha eliminato Venus al primo turno. Avanzano la ex numero uno del mondo Jelena Jankovic e la spagnola di origine venezuelana Garbine Muguruza (20 anni), che ora affronta la favorita numero due del torneo e cioè Maria Sharapova; fuori a sorpresa Svetlana Kuznetsova, demolita in pochissimo tempo con un doppio 6-1 dalla Halep, e infine va registrato il ritiro per un infortunio addominale di Angelique Kerber, numero 7 del ranking WTA. I big nel torneo maschile ATP entrano in campo domani.