BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Tania Cagnotto / Servizio su Playboy per gioco, per me è un anno di tregua

La tuffatrice Tania Cagnotto parla del servizio fotografico su Playboy ma anche delle prospettive per questa stagione, incentrata sui Mondiali di Barcellona ma senza pressioni

Tania Cagnotto (Infophoto) Tania Cagnotto (Infophoto)

Hanno fatto scalpore le foto di Tania Cagnotto su Playboy. Inattese soprattutto considerando che la campionessa bolzanina di tuffi non è probabilmente il personaggio da cui ci si attendeva una scelta del genere. La diretta interessata ha spiegato la sua scelta tramite un'intervista alla Gazzetta dello Sport: “E' stata solo un'occasione da sfruttare, una nuova esperienza e avevo il tempo di farlo”. In effetti, per la Cagnotto questa è una stagione interlocutoria, con meno impegni dopo la grande delusione delle Olimpiadi di Londra 2012, quando ottenne due quarti posti: “Ho fatto delle scelte, consapevole che non si può avere tutto. Quest'anno non ho messo in prima linea i tuffi ma altro, e accetterò le conseguenze”. La tuffatrice parteciperà comunque in estate ai Mondiali di Barcellona, ma non sarà semplice salire sul podio iridato per la quinta edizione consecutiva: “Pazzesco, mi sembra l'altro ieri se ripenso ai Mondiali di Barcellona 2003. Non mi paragono a Federica Pellegrini, ma credo che tutte e due ci meritiamo un anno di tregua dove nessuno dovrebbe pretendere troppo”. Sul futuro si esprime così: “Valuterò anno per anno, ma se sto bene e mi diverto andrò a Rio 2016. Devo tutto a mio papà, siamo andati avanti da soli perché credevamo in qualcosa. Non ho più voglia di girare, ma di stare col mio fidanzato, amici e famiglia. Ho solo bisogno di qualche stimolo in più perché a Bolzano purtroppo siamo rimasti in pochi”. A proposito di papà Giorgio e del fidanzato, ancora qualche battuta sulle foto senza veli: “Non l'ha presa male nessuno, il mio ragazzo viene un po' preso in giro dagli amici... Mi hanno aiutato le donne sul set, ma in alcuni momenti ero imbarazzata. Comunque le vere armi per sedurre sono lo sguardo e il sorriso”.

© Riproduzione Riservata.