BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle / Benfica-Chelsea (1-2): i voti e il tabellino della partita (Finale Europa League)

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

BENFICA-CHELSEA: I VOTI DEI CAMPIONI
CECH 6: Con la sua parata nel secondo tempo su Cardozo salva il risultato. Sicurezza.
AZPILICUETA 5: Commette un errore gravissimo allargando il braccio così in area e regalando un rigore al Benfica. Non riesce a giocare come vorrebbe e soffre spesso la velocità di Melgarejo sulla sinistra.
CAHILL 6,5: Grande partita per lui visto che sventa almeno metà dei moltissimi cross del Benfica. Compie un salvataggio nel finale su Cardozo che vale la vittoria.
IVANOVIC 7,5: Sarà sicuramente ricordato come l'eroe di Amsterdam. Segnare al 92° in una finale è tanta roba.
COLE 5,5: Prestazione discreta per lui che ci aveva abituato bene negli anni scorsi. Forse gli anni si fanno sentire, ma non è certo un difensore alle prime armi e lo dimostra anche stasera con parecchi interventi decisivi.
DAVID LUIZ 5,5: Un po' meno in luce stavolta nel suo ruolo di regista. Sbaglia troppi lanci e non trova la giusta quadratura in campo.
LAMPARD 6,5: Stasera è lui il capitano, vedi l'assenza di Terry, e svolge il compito alla grande. Trascina la squadra alla vittoria ed è il più pericoloso dalla distanza. Sfiora il goal colpendo una traversa. Ma si “consola” alzando il trofeo.
MATA 5,5:. Molte idee. Tante sbagliate e poche riuscite.
RAMIRES 5,5: Troppe volte si fa trovare in fuorigioco e quando c'è da difendere non dà sempre il suo contributo. Con la sua velocità comunque è sempre pericoloso in avanti.
OSCAR 5: Si vede pochissimo il talento brasiliano che stasera non aiuta certo la squadra a vincere la coppa.
TORRES 7: Il peggiore nel primo tempo. Nella ripresa si accende è con una bellissima azione personale firma l'1-0. Dal goal si sacrifica molto e contribuisce in tutte e due le fasi.
BENITEZ 7: Molto fortunato, ma vincente. Vince un altro titolo europeo non effettuando nemmeno una sostituzione. Ha già le valige in mano nonostante la vittoria... 

(Paolo Zaza)