BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Giro d'Italia 2013 / Wiggins: questa è la gara più difficile del mondo, la amo e tornerò per vincerla

Bradley Wiggins (Infophoto) Bradley Wiggins (Infophoto)

"Il Giro è la gara più difficile del mondo. Ci sono così tante sfide tutti i giorni, anche in una tappa come quella di ieri con 130 km di pianura il tempo è stato protagonista. Ma è così, il Giro è difficile, ho un grande rispetto per questa gara. Per quanto è dura, per la sfida che rappresenta. Io continuo ad amarlo proprio per questo e, nonostante tutto, ho anche dei bei ricordi. La gente mi ha accolto splendidamente e questo francamente non me lo aspettavo. No, probabilmente non guarderò la gara in tv da casa. Devo staccare completamente per un paio di giorni, solo così posso pensare al futuro. Mi piacerebbe tornare l'anno prossimo, anche se non dovessi poter competere al più alto livello, al Giro ci voglio tornare proprio perché è così duro, è bello farne parte. Credo che la decisone di fermarmi sia stata presa proprio per essere al 100% per il Tour. Se avessi continuato il Giro, avrei peggiorato la situazione e avrei avuto bisogno di più tempo per recuperare. Il team allora ha scelto di fermarmi proprio per poter essere in forma al Tour”. Una cosa è certa: Wiggins sta più simpatico ora rispetto all'anno scorso, quando era il 'computer' perfetto che ha dominato il Tour apparentemente senza fare fatica, e con pochissime emozioni. Alla prossima.

© Riproduzione Riservata.