BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Internazionali d'Italia/ Tennis Roma, troppa Azarenka per Sara Errani: la bolognese eliminata in semifinale

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

INTERNAZIONALI D'ITALIA - Niente da fare. Sara Errani era stata la prima italiana a raggiungere la semifinale agli Internazionali d'Italia di Roma, ma non riesce nell'impresa di centrare la finale e regalare una domenica da sogno a tifosi e appassionati di tennis che in questa settimana hanno riempito il Foro Italico e che sperano anche di assistere, sempre domani, alla riedizione della rivalità tra Rafa Nadal e Roger Federer (in campo oggi per le semifinali). La Errani da lunedi sarà la nuova numero 5 al mondo, un traguardo che non aveva mai raggiunto prima; ma nel tennis femminile di questi tempi c'è una linea di demarcazione tra le prime tre e tutte le altre, ed è una linea che non può essere valicata se non considerando problemi fisici, condizioni non al top o partite della vita. Una mano a Sarita era arrivata ieri da Maria Sharapova, che a causa di un virus influenzale aveva dato forfait spalancando le porte delle semifinali alla bolognese, che mai ha battuto la russa in quattro precedenti nei quali non ha visto nemmeno l'ombra di un set. Non è andata meglio oggi contro Victoria Azarenka, numero 3 del ranking WTA: è finita 6-0 7-5 dopo poco più di un'ora e mezza, certificando quanto si diceva in precedenza, cioè che le prime tre della classe giocano uno sport a parte, con in più Serena Williams che vive in un altro pianeta anche rispetto alle due tenniste dell'Est Europa. E dire che la bielorussa dopo aver vinto gli Australian Open a inizio stagione non aveva certo timbrato risultati di spicco: anzi, doppio ritiro a Indian Wells (era ai quarti), forfait appena prima che iniziasse Miami, sconfitta al secondo turno contro la Makarova a Madrid, tutti risultati che certificavano una condizione non esaltante. Qui a Roma invece Vika è arrivata stando bene, e lo ha dimostrato anche oggi: il primo set è durato solo 25 minuti, con la Errani che non ci ha capito niente e non ha neppure approfittato di una prima interruzione per pioggia sullo 0-4 e 15-30. Il primo game a suo favore Sarita l'ha visto quando era già sotto 1-0 nel secondo set, ma sull'1-2 ha perso il servizio e con la Azarenka salita di un break è sembrata la fine. La bolognese però ha tirato fuori le unghie, si è ripresa quanto aveva perso e si è arrampicata...



  PAG. SUCC. >