BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni / Pescara-Fiorentina, ultime novità (Serie A, 38esima giornata)

Pescara-Fiorentina è una delle poche partite di questa ultima giornata del massimo campionato italiano (la numero 38) in cui ci si gioca qualcosa. Vediamo le probabili formazioni.

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Pescara-Fiorentina è una delle poche partite di questa ultima giornata del massimo campionato italiano (la numero 38) in cui ci si gioca qualcosa. Non parliamo ovviamente dei padroni di casa, già retrocessi al termine di una stagione non proprio esaltante: basti pensare che gli abruzzesi non portano a casa una vittoria esattamente da un girone di campionato, visto che gli ultimi tre punti sono proprio arrivati al termine della precedente gara contro la Fiorentina conclusa per 2-0 grazie alle reti di Jonathas e Celik. E’ la formazione di Vincenzo Montella che oggi arriva a Pescara determinata a portare a casa i tre punti per poter mettere le mani su un terzo posto che significherebbe andare a disputare i preliminari di Champions League: i viola sono a due lunghezze dal Milan di Allegri, questa sera impegnato nella trasferta contro il Siena. Una partita comunque da non sottovalutare per la Fiorentina, che infatti si prepara a scendere in campo con la migliore formazione possibile. Vediamo quindi chi potrebbero essere gli undici giocatori schierati oggi da entrambi gli allenatori.

“Al centro di tutto dobbiamo essere noi, e chi crede in noi e tifa per noi. Non il Milan o altri”. Queste le parole di Christian Bucchi alla vigilia della gara odierna, una partita che vuole comunque chiudere nel migliore dei modi: “Ci tengo troppo – ha aggiunto il tecnico – . Mi dispiacerebbe chiudere il campionato con questi risultati negativi. Salutare il nostro pubblico nel modo migliore dopo che ci ha accompagnato in questi mesi così negativi. E per tutti noi una vittoria sarebbe una soddisfazione importante”. Poi, riguardo la Fiorentina, “è la squadra che ha giocato il miglior calcio insieme con la Juventus. Giocare bene, evolvendosi tatticamente, dal 5-3-2 al 4-3-3, senza snaturare gli schemi della sua squadra”. Tra i viola, Bucchi dice di preferire “Borja Valero: eccezionale. In prospettiva, però, Ljajic ha il futuro assicurato”. “Il mio futuro? Ne parlerò con la società la settimana prossima e decideremo insieme quale sarà la mia strada. Io voglio sentirmi importante, anche se dovessi tornare ad allenare la Primavera”. Bucchi dovrà oggi fare a meno di Weiss, D'Agostino e Quintero, ma dovrebbe comunque confermare il modulo 4-2-3-1 che da inizio stagione viene utilizzato dagli abruzzesi.

In panchina per il club abruzzese si accomoderanno probabilmente i seguenti giocatori: Falso, Zanon, Vittiglio, Iannascoli, Mancini, Catalano, Abbruscato, Di Francesco, Cascione, Quintero. Possibile che ci sia gloria per qualche giocatore che ha visto poco il campo, anche il giovane Di Francesco e Quintero, che dopo un brillante avvio di stagione è stato messo ai margini della rosa anche a causa di qualche infortunio di troppo.

Tante le assenze per Bucchi: oltre allo squalificato Balzano, saranno assenti anche gli indisponibili Sculli, Vukusic, Kroldrup, Bianchi Arce, Caraglio, D'Agostino, Modesto, Weiss, Caprari e Pelizzoli.