BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Chelsea-Basilea live: la partita comincia!

La diretta di Chelsea-Basilea, semifinale di ritorno dell'Europa League 2012-2013: segui e commenta in temporeale la partita di Stamford Bridge a partire dalle ore 21.05

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Comunicate le formazioni ufficiali di Chelsea-Basilea. Semifinale di ritorno di Europa League, all'andata hanno vinto i Blues 2-1 e quindi sono loro i grandi favori per il passaggio del turno. Confermato David Luiz davanti alla difesa insieme a Lampard, con Ramires sulla linea di Hazard e Victor Moses, Ivanovic preferito a John Terry in coppia con Gary Cahill in mezzo alla difesa. Torres punta unica. Nel Basilea, 4-2-3-1 anche per Murat Yakin, Streller ce la fa: gioca unica punta davanti alla linea composta da Fabian Frei, Salah e Elneny, con Steinhofer in campo a sorpresa sulla fascia sinistra; Serey Die e Stocker in mediana. Cech; Azpilicueta, Ivanovic, Cahill, Bertrand; David Luiz, Lampard (c); Ramires, Hazard, Moses; Torres. All. Benitez.  Sommer, Voser, Schär, Sauro, Steinhöfer, Die, Stocker, F.Frei, Salah, Elneny, Streller. All. Yakin.


Ore 21.05, stadio Stamford Bridge di Londra: si gioca Chelsea-Basilea, semifinale di ritorno dell'Europa League 2012-2013. Si parte dal punteggio di 2-1 per il Chelsea, che ha vinto all'ultimo respiro la partita di andata in trasferta, al St.Jakob's Park di Basilea. Dopo il vantaggio nei primi minuti, firmato dal nigeriano Victor Moses, il Chelsea ha sprecato alcune occasioni per il raddoppio, ed è stato raggiunto da un calcio di rigore del difensore Schar. Ma quando il pareggio sembrava l'esito finale, una punizione di David Luiz, sfuggita al portiere svizzero Sommer, ha regalato al Chelsea una vittoria preziosissima. Che offre ai Blues i favori del pronostico: anche l'azienda di scommesse SNAI ritiene molto probabile la qualificazione degli inglesi, il cui successo questa sera è quotato 1,40 (contro il 7,00 della vittoria-Basilea e il 4,50 del pareggio). La terna arbitrale di Chelsea-Basilea è svedese: arbitro il signor Eriksson, guardalinee i signori Klasenius e Warnmark, quarto uomo il signor Wittberg ed arbitri di porta i signori Johannesson e Strombergsson. Il Chelsea si qualifica alla finale se vince e pareggia con qualsiasi punteggio, o anche se perde per 1-0 (in questo caso passerebbe per il maggior numero di gol in trasferta). Il Basilea invece si qualifica se riesce a vincere con due gol di scarto (2-0, 3-1, ecc.) oppure con uno solo ma con punteggio superiore al 2-1 (3-2, 4-3…). Se Chelsea-Basilea finisce 2-1 per gli svizzeri le due squadre andranno ai tempi supplementari, due da quindici minuti l'uno, e poi eventualmente ai calci di rigore. La partita di andata è l'unico precedente tra le due squadre, e solo la quarta partita  ufficiale per il Chelsea contro squadre svizzere. Il Basilea invece ha giocato 19 volte contro formazioni inglesi, con un bilancio di 3 vittorie, 7 pareggi e 9 sconfitte.
Mister Emiliano Mondonico, che è arrivato sino alla finale dell'edizione 1991-1992 della Coppa UEFA, si è detto convinto che possa succedere di tutto questa sera a Stamford Bridge, anche che il Basilea riesca nell'impresa (clicca qui per l'intervista introduttiva alle semifinali). Il Chelsea punta alla conquista dell'Europa League per concludere nel migliore dei modi una stagione strana. Inziata da campioni d'Europa, e con Roberto Di Matteo in panchina, e proseguita tra qualche difficoltà di troppo, costata il posto all'allenatore italiano. Al suo posto è arrivato Rafa Benitez che però non è mai stato accettato dai tifosi, che spesso lo hanno preso di mira per via del suo passato da avversario, quando sedeva sulla panchina del Liverpool. Lo spagnolo dal canto suo non s'è dato per vinto: pur essendo uscito dalla Champions League il suo Chelsea ha mantenuto una posizione tra le prime in Premier League, e conquistato le semifinali di Europa League. Attualmente i Blues occupano il terzo posto in campionato, un punto sopra l'Arsenal (che ha una partita in più) e tre sul Tottenham. Nell'ultima partita di Premier la squadra di Benitez ha battuto lo Swansea per 2-0, grazie ai gol del brasiliano Oscar e del solito Frank Lampard. Per arrivare alle semifinali della coppa invece il Chelsea ha eliminato lo Sparta Praga nei sedicesimi di finale, la Steaua Bucarest negli ottavi e il Rubin Kazan in semifinale. Oggi la grande occasione: confermare la vittoria di Basilea e staccare il biglietto per Amsterdam. Di fronte ci sarà un Basilea reduce da un inaspettato ko interno contro il Lucerna, 0-3 nell'ultima di campionato. Dopo 29 giornate la squadra di Murat Yakin è prima con 57 punti, 3 di vantaggio sul Grasshopper. Il cammino in Europa League è stato più o meno constante. Nel girone G gli svizzeri hanno concluso al secondo posto dietro al Genk, e davanti agli ungheresi del Videoton e ai portoghesi dello Sporting Lisbona. Nei sedicesimi hanno poi eliminato il Dnipro Dnipropetrovsk (Ucraina), grazie al 2-0 ottenuto in casa e suggellato dall'1-1 in trasferta. Nei quarti il Basilea ha estromesso lo Zenit San Pietroburgo, che veniva dalla Champions League ed era più quotata per il passaggio del turno: dopo aver perso per 1-0 in Russia i rossoblù hanno rimontato vincendo per 2-0 al St.Jakob's. Nei quarti il primo assaggio d'Inghilterra, nel duro confronto con il Tottenham che si è risolto solo ai calci di rigore, nella sfida di ritorno in Svizzera. Questa sera, nella semifinale di ritorno, il Basilea deve fare  a meno dei difensori Dragovic e Voser e dell'attaccante Bobadilla (clicca qui per le probabili formazioni di Chelsea-Basilea). Riuscirà nell'impresa? La risposta al campo, Chelsea-Basilea sta per cominciare...